Dicono di Noi


Novembre 2009 – Il Corriere Adriatico parla di SciMarche.it: leggi l’articolo

Ottobre 2009 – SciMarche sul periodico della Comunità Montana dei Monti Azzurri: clicca per saperne di più

06 Marzo 2009 – SciMarche.it recensito nel magazine di Enel.it: continua qui

07 Febbraio 2009 – SciMarche.it media partner dello SnowParty 2009 Sarnano (MC)
leggi l’articolo pubblicato dal www.corriereadriatico.it

12 Dicembre 2008 – La SciMarche.it CARD viene recensita anche sul mitico portale Snowpark.it
Il circuito dela SciMarche.it CARD viene recensito dal noto portale Snowpark.it: cliccando sul link si accede alla news: www.snowpark.it/article4235.html

9 Dicembre 2008 – Corriere Adriatico
L’articolo è stato pubblicato oggi nella pagina dedicata alla cronaca regionale:

“Dalla pista al web tutti pazzi per la neve ”
………………….E per tutti gli appassionati di neve, sci e snowboard è stato creato un sito ad hoc: www.scimarche.it.
Basta un clic per ottenere tutte le informazioni, con l’aiuto anche di link esterni, per programmare una gita sulle nevi marchigiane: i prezzi dello ski-pass, le scuole di sci, le strutture ricettive e la ristorazione. Le località finora considerate sono: Acquacanina, Bolognola, Castelsantangelo sul Nera-Monte Prata, Frontignano, Ussita, Monte Piselli, Sarnano e Sassotetto.
Interessante la pagina dedicata al mercatino dell’usato, che permette ai lettori del sito di pubblicare annunci per comprare o vendere articoli sportivi per lo sci.

L’articolo porta la firma di Emanuele Pieroni, continua su www.corriereadriatico. it

Febbraio 2008 – ilmessaggero di SERGIO BIAGINI

 E’ stata installata in questi giorni a Monte Piselli anche la seconda web cam. La stazione sciistica si dota dunque di uno strumento moderno per divulgare e promuovere la sua immagine. In tempo reale, ogni dieci secondi le immagini dell’arrivo e della partenza della seggiovia verranno diffuse in rete (www.scimarche.it, www.montepiselli.it) e tutti gli appassionati potranno verificare lo stato delle piste e le condizioni meteo.
clicca qui per leggere tutto l’articolo

Gennaio 2008 –  Per il secondo anno consecutivo Scimarche.it è presente nell’agenda planning Le Marche on line. Giunta nel 2008 alla sua decima edizione, promuove i migliori siti web che riguardano le Marche.
Scimarche.it sull'agenda planning “Le Marche on line - Guida alle Marche su Internet che nel 2008 compie 10 anni”

26 Marzo 2007 – La testata giornalistica online, Vivere.marche.it riporta la notizia: Macerata: la provincia premia Scimarche.it

26 Marzo 2007 – Il blog Civitanovablog.blogspot.com riporta la notizia: La Provincia di Macerata premia Scimarche.it

25 Marzo 2007 – Il blog Young.cmlug.org [Open Source Marketing Community] diretto da Adriano Gasparri riporta la notizia: And The Winner Is….. SciMarche.It

Gennaio 2007 – Scimarche.it è nell’agenda planning “Le Marche on line – Guida alle Marche su Internet”

L’agenda planning “Le Marche on line – Guida alle Marche su Internet”, giunta nel 2007 alla sua nona edizione, promuove i migliori siti web che riguardano le Marche, e informa l’utente sul panorama istituzionale e aziendale regionale che ruota attorno al mondo di Internet.

immagine e descrizione dedicata al portale scimarche.it

Novembre 2006 – Simone Paciarelli per la sua tesi sul Web Marketing (laurea informatica Università di Camerino) ha scelto come case history, il nostro Portale. Ecco alcuni passi delle tesi:

Ora mancava far recuperare terreno al sito dopo l’attacco informatico e lanciare il nuovo portale.

Primo obiettivo fra tutti era quello di consolidare la quota di mercato di Scimarche.it e contemporaneamente di porre in essere strategie di Marketing aggressive affinché ci fosse stato un sostanziale incremento degli iscritti. Per fare ciò il team si è affidato ad un collaboratore esterno civitanovese: Jonathan Giustozzi .

La sua collaborazione è stata decisiva per migliorare l’indicizzazione del sito sui motori di ricerca, in particolar modo Google, in quanto esperto conoscitore dell’algoritmo pageranking per l’indicizzazione dei siti Web. E’ stata fatta un’analisi approfondita durata circa una settimana, sulle corrette keyword da usare per migliorare l’indicizzazione osservando quali fossero già utilizzate da siti pertinenti al mondo della neve, e quali ovviamente sarebbero state naturali inserire nel sito………….

I risultati iniziarono ad arrivare nel giro di pochi mesi, infatti il numero delle visite aveva un trend di crescita di tutto rispetto.

A questo punto lo Staff di Scimarche.it decise che era il momento di cavalcare ulteriormente l’onda puntando ad una strategia di fidelizzazione al Portale tramite la creazione di una comunità Web.
La particolarità dell’impostazione strategica di questa community è il fatto di far sentire ad ogni utente l’appartenenza e l’attaccamento a Scimarche.it. Per lo Staff del Portale l’utente è al centro e ne è anche parte integrante.

Il successo di Scimarche.it è stato recentemente elogiato da vari comuni marchigiani e dal presidente della Comunità Montana che lo hanno definito un esempio da seguire per rivalutare il settore turistico nelle Marche dal Mare alle Montagne. L’ambizione di questo team è di arrivare entro Marzo 2007 a quota 700 utenti registrati, centrato questo obiettivo, le prossime priorità saranno: lavorare sulla Brand Awareness e sullo sviluppo dell’ utilizzo dei RSS feeds per diffondere contenuti e notizie come nuova strategia di Marketing.

Il Corriere Adriatico – Afflusso in calo. La ricetta di Salustri: “Più coordinamento e promozioni via Internet”
La neve c’è, a mancare sono gli sciatori

SARNANO – L’apparenza inganna ma non nasconde. Anche se la neve continua a scendere e un po’ ovunque la stagione invernale sembrava essere iniziata all’insegna del successo, sulle strade bianche il traffico di sciatori cala. Pian piano e senza fretta. Una sorta di escalation verso il basso che ancora non preannuncia nessun allarme rosso. Eppure il piatto piange e la certezza di una sempre più divampante crisi nel mondo dello sci, fa discutere e preoccupare. Da tempo si sta assistendo a un lento e progressivo calo di presenze nelle stazioni sciistiche della nostra regione. Che ciò sia dovuto ad un momento di crisi economica generale e del settore è cosa certa.
Ad incidere, però, anche errori fatti nella programmazione e nella promozione delle varie località, che si sono adagiate sugli allori e suoi pienoni di qualche anno fa senza adeguarsi alle nuove esigenze del turista e dello sciatore odierno”, commenta Giorgio Salustri, assessore al turismo della Comunità Montana dei Monti Azzurri.
Nulla di più vero.
Perché i guai sono anche il risultato della mancanza di coordinamento tra le varie strutture sciistiche. Oppure potrebbe essere una fase transitoria in cui lo sciatore turista del centro Italia preferisce farsi una settimana bianca sulle Alpi rinunciando magari a qualche fine settimana in più sulle nostre montagne? – continua Salustri – O forse è proprio dalla parte dell’offerta che è mancato quell’input promozionale che ha allontanato gli sciatori dalle nostre belle stazioni?.
Insomma è cambiata la realtà complessiva, ma non il modo di pensare e di fare turismo invernale. C’è bisogno di novità e creatività al servizio della montagna.

Come gli anni che verranno, dove la maggior parte delle stazioni si rinnoverà a livello strutturale con l’installazione di nuovi impianti di risalita e di innevamento programmato. Ma non basta. Mettere il dito nella piaga e riunire le forze di tutte le categorie interessate a contrastare la crisi del mondo bianco, sembra essere l’unica ricetta per uscire da questa impasse che da un po’ di tempo fa capolino tra le nostre vette. Proprio così.

Perché una volta rifatto il look ai nostri comprensori, è giunto il momento di rimboccarsi le maniche e ripartire con una promozione importante e qualitativa che sappia riportare gente sulle nostre piste.
Magari prendendo esempio da Sci Marche, uno dei portali più importanti del centro Italia dove vengono presentate tutte le località invernali delle Marche e dove ogni giorno si possono incontrare migliaia di visitatori per scambiarsi informazioni e pareri utili. Il fautore di questo progetto, venuto alla luce nel 2003, è Jonathan Giustozzi di Civitanova, che è riuscito, in soli 3 anni, a raggiungere quota 155 mila visitatori annui e circa 400 iscritti al Forum. Sicuramente una strada da seguire – continua Salustri -.
E’ un progetto che è riuscito a riunire, anche se solo virtualmente, le varie località sciistiche sotto un unico tetto, fornendo al visitatore un’offerta informativa completa. E’ da questa grande idea, che dovrebbero prendere spunto le varie amministrazioni locali ed i gestori delle stazioni invernali per ripartire alla grande.

PAOLA VEROLINI  – Fonte: Corriere Adriatico

LA FORMICA NEWS – Monti Sibillini, giovedì 9 marzo 2006

Promozione impianti sciistici

Da tempo si sta assistendo ad un lento ma progressivo calo di presenze nelle stazioni sciistiche della nostra regione. Forse ciò è dovuto ad un momento di generale crisi economica e del settore, ma quasi sicuramente ad errori fatti nella programmazione e nella promozione delle varie località, le quali si sono adagiate sugli allori e suoi pienoni di qualche anno fa e non hanno saputo adeguarsi alle nuove esigenze del turista e dello sciatore odierno. Ricercare quali siano effettivamente le cause non è semplice. Forse è semplicemente una fase transitoria i cui lo sciatore turista del centro Italia preferisce farsi una settimana bianca sulle alpi rinunciando magari a qualche fine settimana in più sulle nostre montagne?.. O forse è proprio dalla parte dell’offerta che è mancato quell’imput promozionale che ha allontanato gli sciatori dalle nostre belle località sciistiche?

Questo ed il prossimo saranno due anni importantissimi per questo settore in quanto la maggior parte delle stazioni si sta rinnovando a livello strutturale con l’installazione di nuovi impianti di risalita e di innevamento programmato, anche grazie a finanziamenti pubblici arrivati dopo anni di lavoro e sensibilizzazione da parte delle locali amministrazioni comunali.
Quindi, una volta rifatto il look ai nostri comprensori, è giunto il momento di rimboccarsi le maniche e ripartire con una promozione importante e qualitativa che sappia riportare gente sulle nostre piste.

Sempre in tema di promozione, un esempio di cui può essere fiera la nostra regione è www.scimarche.it oramai uno dei portali più importanti del centro Italia dove vengono presentate tutte le località invernali delle Marche e dove ogni giorno si incontrano migliaia di visitatori per scambiarsi informazioni e pareri utili per passare una giornata all’insegna del divertimento sulla nostra splendida neve marchigiana, il fautore di questo progetto che è partito nel 2003 è uno studente in marketing di Civitanova Marche, Jonathan Giustozzi che è riuscito in soli 3 anni a raggiungere quota 155.000 visitatori annui e circa 400 iscritti al Forum. Quello di scimarche è un progetto da prendere sicuramente come esempio in quanto è il primo che è riuscito a riunire anche se solo virtualmente le varie località sciistiche regionali sotto un unico tetto e fornire al visitatore un’offerta informativa completa.

E’da questa grande idea, partita dalla passione per la nostra montagna di un ragazzo “di mare”, che dovrebbero prendere spunto le varie amministrazioni locali ed i gestori delle stazioni invernali e ripartire con un unico grande progetto, lasciando da parte i soliti politicismi e gli interessi del proprio orticello che sin qui hanno solo causato la fuga dei turisti dalle nostre care montagne.

In definitiva ciò che servirà a mio avviso, da qui in avanti, è un’azione forte ed univoca non quindi finalizzata solamente a spostare turisti da una all’altra stazione, ma tendente ad attrarre una massa sempre più numerosa di sciatori verso tutti i comprensori del nostro territorio.

Comunicato Stampa

Fonte: laformica.com

GoMarche.it – INTERNET PER PROMUOVERE LE NOSTRE MONTAGNE

Mercoledì 8 Marzo 2006 16:18

INTERNET PER PROMUOVERE LE NOSTRE MONTAGNE

Come promuovere e pubblicizzare le nostre stazioni sciistiche? L’assessore al Turismo della Comunità Montana dei Monti Azzurri, Giorgio Salustri, suggerisce di prendere esempio dal portale Scimarche.

SAN GINESIO (MC) – “Da tempo si sta assistendo ad un lento ma progressivo calo di presenze nelle stazioni sciistiche della nostra regione. Forse ciò è dovuto ad un momento di generale crisi economica e del settore, ma quasi sicuramente ad errori fatti nella programmazione e nella promozione delle varie località, le quali si sono adagiate sugli allori e sui pienoni di qualche anno fa e non hanno saputo adeguarsi alle nuove esigenze del turista e dello sciatore odierno”.

Si esprime in questi termini l’assessore al Turismo della Comunità Montana dei Monti Azzurri, Giorgio Salustri, quando cerca di individuare le cause che hanno determinato il calo di turisti negli impianti sciistici della zona.
Nei prossimi due anni, comunque, molte stazioni apporteranno delle modifiche alle loro strutture e installeranno nuovi impianti di risalita e di innevamento programmato, anche grazie al sostegno derivato da alcuni finanziamenti pubblici.

“Quindi – continua Salustri – una volta rifatto il look ai nostri comprensori, è giunto il momento di rimboccarsi le maniche e ripartire con una promozione importante e qualitativa che sappia riportare gente sulle nostre piste”.
L’assessore, in particolare, cita il caso del portale Scimarche.it, da prendere come esempio in tema di promozione. Progettato da un ragazzo di Civitanova Marche, Jonathan Giustozzi , Scimarche.it presenta tutte le località invernali delle Marche e, oggi, è uno dei portali più importanti con 155.000 visitatori annui e circa 400 iscritti al Forum.

“E’da questa grande idea, – prosegue Salustri – partita dalla passione per la nostra montagna di un ragazzo “di mare”, che dovrebbero prendere spunto le varie amministrazioni locali ed i gestori delle stazioni invernali e ripartire con un unico grande progetto, lasciando da parte i soliti politicismi e gli interessi del proprio orticello che sin qui hanno solo causato la fuga dei turisti dalle nostre care montagne”.
L’assessore, quindi, conclude augurandosi che sia possibile attuare un’azione forte ed univoca per attrarre i turisti verso tutti i comprensori del territorio.