Booking.com

Sarnano comprensorio Sassotetto – Santa Maria Maddalena

Il comprensorio sciistico di Sarnano situato in provincia di Macerata nelle Marche nel comune di Sarnano è per ordine di grandezza la seconda più grande delle Marche, con ben 11 km di piste.

La stazione sciistica di Sarnano situato sulla catena dei Monti Sibillini è composto da due ski area:

  • Sassotetto
  • Santa Maria Maddalena

Gli impianti di risalita negli ultimi anni sono stati riammodernati, ora il resort dispone di 11 impianti di risalita:

  • 2 tapis roulant
  • 5 skilift
  • 2 manovie
  • 2 seggiovie (una biposto ed una triposto) che servono piste di media difficoltà.

Sulle piste di Sarnano ci sono tre rifugi:

Per gli amanti dello snowboard è attivo uno snowpark nella ski area di Santa Maria Maddalena:

Controlla ora la situazione meteo e neve attraverso le webcam:

Da alcuni anni è stato attivato un impianto di innevamento programmato mentre per gli amanti dello sci in notturna  alcune piste nella ski area di S.M.Maddalena sono state dotate di un impianto di illuminazione.

Per chi vuole avvicinarsi allo sci o allo snowboard o chi vuole perfezionarsi nella stazione sciistica di Sarnano Sassotetto ci sono tre scuole:

  • Scuola Italiana Sci Sarnano (loc. Sassotetto): Pietro Freddi 339.3751972
  • Scuola Italiana Monti Sibillini (loc. S.M. Maddalena): 368.7815933
  • Scuola Italiana Snowboard Sarnano: Carlo Trevaldi 338.1050201

Le piste comprensorio sciistico di Sarnano (Sassotetto e Santa Maria Maddalena) partono dai 1500 metri fino ad arrivare ai 1680 metri.
Per informazioni sull’apertura impianti contattare il seguente numero: 388.1794364

Come arrivare nel comprensorio sciistico di Sarnano

Comune di Sarnano

La città di Sarnano è un Comune della Provincia di Macerata da cui dista 38 Km, è riconosciuta stazione climatica, di cura e di soggiorno nonché centro di sport invernali con tante peculiarità dal punto di vista storico, artistico e soprattutto ambientale. Il centro abitato è diviso con evidenza tra l’antico borgo medievale ottimamente restaurato e ben conservato, posto su una collina e la nuova cittadina, in espansione sulla collina opposta. L’altezza sul livello del mare è di 539 metri, ed il territorio comunale esteso per ben 64 kmq vanta altitudine diversa dai 400 metri della frazione Schito fino ai quasi 2000 di Castel Manardo. Il numero degli abitanti è di 3400 circa, con incrementi evidentissimi nelle varie stagioni turistiche che si condensano in un’unica stagione turistica (estiva: luglio e agosto; termale: la mezza stagione; invernale: da Natale a marzo) e dura quasi un anno. Importante la storia del paese che ha segnato momenti esaltanti ed ha lasciato un patrimonio unico per le Marche, come la Biblioteca che unitamente alla Pinacoteca può vantare reperti di assoluta rarità e pregevolezza. Importanti sono i ricordi lasciati da personaggi illustri tra i quali spicca in assoluto San Francesco che ha vissuto alcuni giorni sul territorio dimorando a Roccabruna e Soffiano ed incontrando i Brunforte a Campanotico.
Molteplici sono i beni naturali di cui dispone il territorio come le fresche e salutari acque minerali, il territorio ricco di boschi e di corsi d’acqua, le montagne generose di sentieri panoramici e di versanti acclivi per potervi svolgere nelle stagioni appropriate le molteplici attività di sports invernali. A ciò si aggiunga la possibilità di visitare località di notevole interesse artistico, storico, culturale e religioso situate nel circondario, escursioni in ambienti naturali particolarmente suggestivi: come ad esempio al Lago di Pilato, alle Gole dell’Infernaccio e alle grotte di Frasassi.

Il centro storico di Sarnano

Un centro diventato libero comune nel 1265, caratterizzato architettonicamente da piccoli edifici arroccati attorno ai beni dei poteri di quell’epoca: la chiesa di S.Maria di Piazza, il palazzo del Popolo, il palazzo del Podestà ed il palazzo dei Priori. Piccoli edifici ma di grande importanza storica, come la biblioteca francescana, tramandataci dai padri Filippini, assolutamente di grande pregio per tutte le Marche. Importanti sono le chiese e gli edifici pubblici come la sede comunale (ex Convento di San Francesco) con l’attigua chiesa dedicata proprio a quel Santo che divise con i Sarnanesi del 1214-15 circa un breve periodo di soggiorno. Il cotto è l’elemento caratterizzante e predominante del paese; e solo con tale materiale fu edificato l’antico borgo: dalle murature portanti alle coperture con volte, dalle colonne ai pilastri, capitelli e lesene, dalla pavimentazione esterna dell’intero abitato a tutti quegli elementi decorativi necessari per dare a questa architettura la semplicità e la purezza del calore umano. Della nostra epoca sono invece i sapienti interventi di restauro e di conservazione, in perfetta armonia con la bellezza delle strutture esistenti.

Arte e Cultura a Sarnano

Nella Piazza Alta del paese s’innalza la chiesa di S.Maria Assunta, edificata nella seconda metà del sec. XIII, sovrastata da un massiccio campanile. La facciata è abbellita da un bel portale di pietra bianca riccamente scolpito nella cui lunetta è raffigurato il Transito della Madonna All’interno diverse opere di notevole pregio come la Madonna degli Angeli di Lorenzo D’ Alessandro (1483) e una Crocifissione di Girolamo di Giovanni (sec.XV).
Oltre alla chiesa, si affacciano sulla piazza anche altri edifici pubblici: il Palazzo del Popolo, trasformato nel 1831 in Teatro, il Palazzo dei Priori ed il Palazzo dei Podestà. Poco più in basso, la chiesa di San Francesco del sec. XIV, rimaneggiata.
Accanto la Pinacoteca che conserva opere di eccezionale interesse tra le quali la Madonna con Bambino ed Angeli di Vittore Crivelli. Inoltre dipinti di significativi rappresentanti della pittura marchigiana, quali Stefano Folchetti “Crocefissione” sec. XVI, Simone De Magistris “Ultima Cena” sec. XVII e Vincenzo Pagani del quale si conservano cinque magnifiche tavole del sec. XVI.

Musei a Sarnano

Particolare interesse storico-culturale suscitano il Museo delle Armi Antiche e Moderne, il Museo dell’Avifauna e Flora degli Appennini, il Museo del Martello, la Mostra permanente di Mariano Gavasci pittore del XX secolo, oriundo di Sarnano.
Opere presenti in molte collezioni private e pubbliche.

Luoghi da visitare a Sarnano

Sarnano è inoltre una splendida cittadina medievale resa anche famosa dalle sue acque termali curative. Molte sono le attività da svolgere anche d’estate: si possono effettuare interessanti escursioni, visitare l’ampio parco delle terme di San Giacomo, o scoprire le bellezze del centro storico. Da visitare sono anche i vari musei (pittura, armi antiche, martelli, ecc.).