Cambiamento climatico, in quali località non tornerà più la neve secondo lo studio effettuato dagli scienziati

Il cambiamento climatico sta trasformando il volto del nostro pianeta in modi sorprendenti e talvolta sconcertanti. Una delle sue conseguenze più tangibili e preoccupanti è la riduzione del manto nevoso. Uno studio recentemente pubblicato dal Dartmouth College ha gettato nuova luce su questa tendenza, preannunciando un futuro in cui diverse località potrebbero non vedere più nevicate.

La ricerca del Dartmouth College, pubblicata su Nature, pone l’accento su una verità inquietante: “il riscaldamento causato dallʼuomo porta a un declino del manto nevoso e, se una località raggiunge una certa temperatura media, potrebbe non vedere più nevicate.” Questo studio evidenzia una soglia critica: oltrepassata una certa temperatura media invernale, le conseguenze sul manto nevoso potrebbero diventare permanenti.

Le ultime quattro decadi hanno visto un’importante diminuzione della neve nell’emisfero settentrionale, in particolare negli Stati Uniti sudoccidentali e nordorientali, e in Europa centrale e orientale. Queste aree hanno sperimentato una riduzione del manto nevoso tra il 10% e il 20% per decennio, un fenomeno che si correla direttamente al riscaldamento globale.

I Rischi legati alla scomparsa della neve

La rapidità con cui si verifica questa perdita di neve è una minaccia significativa per l’approvvigionamento idrico di intere popolazioni. “La nostra principale preoccupazione è come il riscaldamento globale influenzi l’acqua immagazzinata sotto forma di neve,” ha spiegato Alexander Gottlieb, uno dei ricercatori. Inoltre, le regioni che tradizionalmente dipendono dal turismo invernale stanno affrontando sfide sempre maggiori a causa di questa tendenza.

Quali sono le zone più colpite?

Le zone più colpite da questo declino includono il nord-est e il sud-ovest degli Stati Uniti, nonché gran parte dell’Europa. “Dopo aver superato la soglia media di -8° C, la perdita di neve tende ad accelerare esponenzialmente,” ha sottolineato Justin Mankin, co-autore dello studio. Il riscaldamento globale sta quindi non solo riducendo la quantità di neve ma sta anche modificando i suoi schemi stagionali.

Affrontare la realtà del cambiamento climatico e il suo impatto sulla distribuzione del manto nevoso è diventato indispensabile. Gli studi come quello del Dartmouth College ci forniscono un quadro chiaro di come il riscaldamento globale stia ridisegnando il paesaggio invernale globale. L’urgenza di azioni mirate per mitigare questi effetti è palpabile, per preservare l’ambiente e i modelli di vita che ne dipendono.

OffertaBestseller N. 10
CMP Salopette Sci In Twill Da Bambini, Nero, 176
CMP Salopette Sci In Twill Da Bambini, Nero, 176
Disponibile in diversi colori
37,95 EUR