Conte vieta lo sci e le settimane bianche ma gli operatori della montagna sperano

0
332

Il Governo e in particolare il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte frenano i progetti delle vacanze sulla neve e la voglia di sciare. In serbo ci sarebbe infatti un progetto europeo per frenare la corsa verso le località di montagna. Intanto novità anche sul piano vaccini.

Insomma, fa ancora molto discutere l’inizio della stagione sciistica 2020/2021, che rimane in sospeso a causa dell’emergenza Covid. Le regioni sono ancora speranzose sulla possibilità di sciare da parte dei turisti: “L’8 dicembre resta l’inizio designato per la stagione sciistica. Tutto è possibile”.

I comprensori stanno, in molti casi, già iniziando ad innevare le piste e limando gli ultimi dettagli sui protocolli di sicurezza. I governatori, numeri permettendo, vogliono a tutti i costi salvare il salvabile ed è per questo che sperano di vedere almeno un po’ del movimento turistico che c’è stato negli anni scorsi. Ma per farlo occorre il parere favorevole del Cts e del Governo

Cosa non semplice però, perché secondo le indiscrezioni de La Repubblica, il Governo sarebbe fermo su una posizione molto più rigida: “Niente vacanze di Natale né settimana bianca. Le piste da sci rimarranno chiuse. Non possiamo permettere che la fine dell’anno diventi come Ferragosto”.

Cosa dice Conte sullo sci e le vacanze sulla neve

Niente veglioni quindi a Natale e a Capodanno, e nemmeno tombolate varie. Da Palazzo Chigi arriva la conferma: “Stiamo studiando un’iniziativa a livello europeo per prevenire le vacanze sulla neve”. Insomma, una linea dura per salvare l’Europa dalla terza ondata della pandemia. “Misure più morbide? Sarebbe da irresponsabili, ma potrete scambiarvi i regali”, fanno sapere dal Governo. Sul tavolo ci sarebbe dunque un piano per permettere agli italiani di passare le festività senza fiato sul collo, allentando qualche misura restrittiva finora in vigore.

Di certo però non potremmo avere tutte le libertà che abbiamo avuto a ferragosto, e nemmeno quelle dello scorso anno a Natale e di inverno. No a tutte le occasioni di socialità allargate come cene, veglioni, tavolate, feste varie. No anche alle piste da sci a quanto pare, almeno fino alla fine del 2020. Un piano duro per tentare di contrastare la seconda ondata e prevenire tutto il territorio per una possibile terza ondata.

Scordatevi quindi le vacanze sulla neve e le corse verso le località di montagna. Vero è che dalla prossima settimana l’indice di contagiosità potrebbe scendere sotto l’1%, e che dunque potremmo avere misure meno restrittive sul territorio nazionale, ma i tecnici del Cts e del Governo sostengono che sarebbe meglio resistere ancora ed arrivare al meglio alla fine di gennaio 2021, quando potrebbero essere disponibili le prime dosi di vaccino.

Gli uomini di Conte dicono: “Non è il momento di allentare. La strategia che abbiamo adottato sta funzionando. Lo dimostrano i dati che ormai si manifestano sempre con maggiore chiarezza”. Ma dicono anche che non è il momento di cantare vittoria, perché il virus circolerà anche nei prossimi mesi. Il sistema della colorazione delle regioni in varie fasce, fanno sapere, ha funzionato bene e sta dando i risultati sperati, ma non è il momento di allentare la stretta.

Insomma, l’intenzione sarebbe quella di far passare momentaneamente tutte le Regioni in fascia gialla, con una serie di restrizioni che dovrebbe riguardare le singole province. Affrontare il Natale senza cautele sarebbe da irresponsabili insomma, viste le tante occasioni di socialità fino all’Epifania. “Se una Regione fosse lasciata ad affrontare questo periodo con il regime di misure proprio di una zona gialla o arancione, il contagio farebbe un balzo in avanti con il rischio che la curva a gennaio vada nuovamente fuori controllo”.

Insomma, l’obiettivo è favorire i consumi (forse prolungando l’orario dei negozi fino alle 22 e riaprendo i centri commerciali nel fine settimana). Dicono che non sarà negato il rituale scambio dei doni a parenti ed amici. Discorso diverso per le piste da sci che dovrebbero restare chiuse e riprendere solo a fine gennaio, solo però se i numeri lo permetteranno. Vacanze sulla neve finite nel mirino proprio perché: “farebbero il paio con le vacanze spensierate, con serate in discoteca, della scorsa estate”.

Bestseller N. 1
Capita TAVOLA Snowboard Uomo Scott Stevens PRO 2020 153
2020 Capita Scott Stevens Pro - Professionale/RADIALE/VERO TWIN
422,95 EUR
Bestseller N. 2
Burton Process Snowboard 2021, 155
Gender: Men; Shape: Twin; Board-Profil: Camber; Flex: Soft; Board-Typ: Freestyle
358,00 EUR
Bestseller N. 3
Airtracks Snowboard Set TAVOLA Akasha Wide Rocker Uomo 157 - ATTACCHI Master L - SB Sacca
Snowboard Sacca: lo stoccaggio più efficiente. Dimensioni: 175cm x 40cm.
229,00 EUR
Bestseller N. 4
Tavola Snowboard Uomo Rossignol Circuit AmpTek Wide-Cod.Kit. RSE94WP Mis. 161
sconti365_store by Calzature Carlomagno snc è rivenditore ufficiale Rossignol
209,99 EUR
Bestseller N. 5
Airtracks Snowboard Set - TAVOLA Eight Wide 150 - ATTACCHI Master M - SB Bag
Snowboard Sacca: lo stoccaggio più efficiente. Dimensioni: 175cm x 40cm.
239,00 EUR