Cortina d’Ampezzo apre in anticipo

0
1144
Cortina d'Ampezzo vista dalla Funivia Lagazuoi - Credits: rifugio_lagazuoi
Cortina d'Ampezzo vista dalla Funivia Lagazuoi - Credits: rifugio_lagazuoi
Cortina d'Ampezzo - Ski area Socrepes - Credits: karinpugnaloni
Cortina d’Ampezzo – Ski area Socrepes – Credits: karinpugnaloni

Anche Cortina d’Ampezzo è pronta per la stagione sciistica 2016/2017, infatti l’apertura sarà anticipata di una settimana rispetto alla data del 26 novembre indicata dal comprensorio sciistico Dolomiti Superski.

Quindi apertura confermata per venerdì 18 novembre, grazie alle copiose nevicate ed alle basse temperature che hanno consentito l’attivazione a quota basse di tutti gli impianti di innevamento artificiale.

Il presidente del consorzio esercenti impianti a fune di Cortina, Auronzo di Cadore e San Vito di Cadore Enrico Ghezze, comunica che “i cannoni stanno lavorano a pieno regime basti pensare che a 2000 metri la temperatura è di -12° e funzionano 24 ore su 24. Il fabbisogno idrico è garantito dal bacino ai piedi di Col Drusciè che ha una capacità di oltre 90.000 metri cubi .
Ghezze anticipa a tutti gli appassionati di sci e snowboard che verrà realizzato entro la fine della prossima estate un nuovo lago artificiale che verrà progettato dalla società Averau e che consentirà di fornire l’innevamento programmato per le piste delle Cinque Torri.

I primi impianti e rifugi che apriranno saranno quelli situati sul Monte Faloria e si potrà salire con la funivia nel centro di Cortina d’Ampezzo (ubicata nelle vicinanze della vecchia stazione ferroviaria), per poi proseguire sulla seggiovia quadriposto Vitelli e sciare sulla pista Tondi.
Seguiranno l’apertura del Faloria, gli impianti delle Cinque Torri, dell’area del Falzarego e per ultime le piste della Tofana”.



Booking.com