Booking.com

Booking.com

Dove sciare a Courchevel

0
30
les 3 vallees cartina impianti piste da sci 2018 2019

Sciare in Savoia è un’esperienza bellissima quanto esclusiva, e se lo avete fatto siete molto fortunati! A chi invece ancora non ha provato questa sensazione, consigliamo di prepararsi per organizzare la prossima vacanza a Courchevel, zona formata da 5 villaggi distinti che sono compresi tra i 1300 e i 1850 metri di altitudine.

Cinque villaggi formano la località invernale di Courchevel: La Tania, Courchevel 1550-1650-1850, Praz-Courchevel 1300

Il primo è La Tania, che si trova a 1400 metri, ed insieme a Courchevel 1550 è quello più frequentato dalle famiglie. A quota 1300 metri c’è invece Praz-Courchevel 1300, villaggio di charme. Courchevel 1650 è invece un villaggio adatto per i giovani; infine Courchevel 1850 è una zona chic ideale per i ricchi. Prestigiosa località turistica è un po’ il biglietto da visita di Courchevel nel mondo, riconosciuta come esclusiva al pari di St. Moritz ed Aspen.

Dove dormire a Courchevel

In questo villaggio si trovano le strutture alberghiere e turistiche più importanti della zona, tra cui hotel a 5 stelle chiamati “palace” proprio per il loro carattere esclusivo. Inoltre ci sono ristoranti e negozi di lusso. Il paese è infatti denominato anche la Montecarlo innevata o “la pista da sci dei milionari”. Pensate che da dicembre a febbraio pernottare qui costa circa 2.000 dollari a notte, esclusi i pasti. Tra il 30 dicembre ed il 15 gennaio si sale fino a 3.000 dollari, mentre se volete passare qui il capodanno dovete prenotare con 12 mesi di anticipo. A disposizione, oltre agli alberghi, anche bellissimi chalet in affitto.

Accesso diretto alle piste da sci da ogni abitazione e hotel

L’intera Courchevel d’inverno conta circa 32.000 abitanti tra russi, anglosassoni, francesi, tedeschi e scandinavi. Nel resto dell’anno ci sono invece 1800 residenti. Importante sapere che qui quasi ogni casa ha un accesso diretto alle piste da sci! Courchevel si trova nel dipartimento della Savoia, come detto, precisamente nella valle della Tarantasia. La sua zona la rende molto famosa, ed infatti è una delle stazioni sciistiche più famose di Francia.

La stazione sciistica di Courchevel fa parte del comprensorio sciistico Les Trois Vallées

Il complesso sciistico fa parte di un grande comprensorio, quello di Les Trois Vallées, che con i suoi 600 km di piste è uno dei comprensori più grandi al mondo. Courchevel è la stazione più ad est di tutta la zona.

Piste da sci e impianti di risalita a Courchevel

Per chi ama sciare in questa stazione nata nel ’46, c’è solo l’imbarazzo della scelta con gli oltre 150 km di piste (che poi sono 600 in tutto il comprensorio ben collegati con sci ai piedi). Per spostarsi tra i 120 tracciati basta utilizzare i tanti impianti a disposizione, che sono 205 in tutta la zona: 3 funivie, 69 seggiovie, 94 skilift, 39 cabinovie. Circondate dai massicci montuosi, il livello tecnico delle piste non è molto impegnativo, così i meno esperti possono recarsi a Courchevel 1850, la Plan Mugnier, Montagne Russe, The Piramide. per i più esperti invece le zone migliori sono Chanrossa e la Combe Saulire, senza dimenticare la pista nera più ripida d’Europa, la Grand Couloir di Courchevel.

Sci di fondo e scuole sci con 800 maestri di sci

In queste piste sono state ospitate alcune gare delle Olimpiadi invernali, ed in questa occasione è stato costruito il famoso Trampolino del Praz. Il comprensorio dispone anche di 90 km per sci di fondo, scuole con 800 maestri e ben 100 dipendenti.

Courchevel dispone anche di un altiporto (un piccolo aeroporto con la pista ad elevate pendenza)

Altre due curiosità: Courchevel dispone anche di un altiporto per elicotteri e jet privati; il paese poi è stato arrivo del Tour de France per 3 volte, e nel 2000 Marco Pantani ha vinto qui una tappa.