Primavera bizzarra, apertura dei passi alpini in corso a causa dei muri di neve alti 21 metri

0
1778
Una turbina in azione sui muri di neve al Passo Rombo - Credits @brunnerjo

Una primavera così bizzarra erano anni che non si vedeva. I piccoli paesi di montagna sono innevati come nella stagione invernale. La situazione è molto difficile in quanto a causa delle copiose nevicate i passi alpini sono chiusi da muri di neve.
Al momento si sta lavorando per la riapertura con potenti turbine e spazzaneve.

Quali sono i passi alpini bloccati?

  • Passo Stelvio
  • Passo Stalle
  • Passo Pennes
  • Passo Gavia
    Lavori in corso giorno e notte al Passo Gavia in Lombardia dove l’altezza neve ha raggiunto 4 metri. L’Anas si riunirà d’urgenza il prossimo 23 maggio in quanto si dovrà decidere se poter riaprire il passo in vista della tappa del Giro d’Italia.
  • Piccolo San Bernardo
    Al momento l’accumulo di neve al colle del Piccolo San Bernardo in Valle d’Aosta misura 7 metri.
  • La Thuile
    L’apertura del passo è prevista per fine mese grazie all’intervento dell’Anas.
  • Passo Rombo
    Proprio al Passo Rombo oltre i 2500 metri di quota, l’altezza della neve accumulata dal vento ha creato dei muri alti oltre 21 metri.



Articolo precedenteCourmayeur, Monte Bianco in rosa per l’arrivo del giro d’Italia 2019
Articolo successivoTerminillo, muri di neve alti più di 2 metri