Stefano Renzetti: il mio bar e i miei cocktail invernali

0
1409
Il barman Stefano Renzetti mentre prepara un Americano macchiato Amaro Sibilla
Il barman Stefano Renzetti mentre prepara un Americano macchiato Amaro Sibilla

Stefano Renzetti è un grande barman, un professionista che ha sempre visto, e che vede ancora oggi, il concetto di bar a 360 gradi. Stefano trasmette oggi le conoscenze e le sue esperienze, acquisite anche in strutture invernali e in località di montagna, in un bellissimo locale a Civitanova Marche. In questa intervista ci parla delle sue prime esperienze, del suo rapporto con i cocktail invernali e, appunto, del suo locale.

Stefano, raccontaci le tue prime esperienze nel mondo del bar.

Il primo American bar da cui ho tratto la passione è stato il Claridge di San Benedetto del Tronto, poi il Bar del Danieli a Venezia e dell’Hotel Londra a Venezia.

Oltre alla grande tradizione di famiglia, quali sono stati i tuoi maestri?

Vladimio Foddi è stato sicuramente fonte di ispirazione, poi i 23 anni in A.I.B.E.S. a colloquio e a fianco a tutti i più grandi maestri del bartendering internazionale, da Ferruccio Bocus a Giorgio Guida, conobbi Mirco Stocchetto del Bar Basso, Luigi Parenti, fondatore dell’I.B.A. e tanti altri.

Quali sono i cocktail che ami di più fare, e con quali ingredienti?

In assoluto il Martini, con qualche variante plausibile, poi tutti i sour, dal whiskey al Margarita passando per il White Lady.

Qual è il tuo rapporto con i cocktail invernali? Che cosa richiedono maggiormente i clienti?

Varie sono le richieste con le temperature fredde: hot punch, grog, toddies, coffees.

Una ricetta semplice e veloce che i lettori possono realizzare anche a casa in inverno.

4 cl. Dark Passion, 1 cl. Varnelli, 5cl acqua calda. Ecco un ottimo Toddy per l’inverno

Parliamo un po’ del tuo locale. Che cosa proponi agli avventori?

Tanti cocktail classici, con molte variazioni plausibili e attente a non creare commistioni improbabili, che sempre più spesso leggo in giro.

Quanto è importante per un barman saper trasmettere la cultura del bere? E come riesci a farlo al Renzetti Aperitivo & Bar?

Raccontando la storia del classico modo di bere. Classico non significa vecchio, ma condiviso da più generazioni ed evoluto nel tempo a favore del gusto che man mano si evolve.

Un drink non deve e non può avere più di 4/5 ingredienti altrimenti viene un minestrone senza identità, le decorazioni non possono essere eccessive, anche se ad un pubblico giovane piacciono.

Tre aggettivi per descrivere il tuo locale.

Accogliente, accattivante, classique et à la page

Renzetti aperitivo e bar a Civitanova Marche
Renzetti aperitivo e bar a Civitanova Marche

Renzetti Aperitivo & Bar
Via Santorre di Santarosa 25
62012 Civitanova Marche (MC)

Telefono: 339 294 0991