Ciaspole, consigli per camminare sulla neve

0
95
ciaspole consigli per camminare sulla neve

Se vi piacciono la natura, la montagna e la neve fresca, camminare con le ciaspole è un’attività che può rendervi davvero felici. Le racchette da neve sono un’invenzione antica, e permettono di spostarsi sulla neve fresca in modo più agile. Un’attività che possono fare davvero tutti, e che crea un bel clima durante la vacanza!

Camminare anche sulla neve fresca con le ciaspole

Nel corso degli anni questa attività è diventata quasi una moda, tanto che oggi è una delle attrazioni principali nelle zone in cui si pratica sci per chi vuole un’alternativa un po’ più tranquilla alle piste. Le ciaspole sono uno strumento quasi indispensabile se volete camminare su neve fresca abbondante ma anche su neve che ormai è diventata crosta o molto pesante.

Come si fa quindi a scegliere le ciaspole giuste per camminare sulla neve?

La prima cosa da valutare è il proprio peso, e poi il percorso che desideriamo effettuare. Di solito per chi è alto più di 1.80 mt e pesa più di 80 kg la ciaspa (ciaspola) giusta è quella più larga, più lunga e ben strutturata. I pesi più leggeri invece possono andare su strumenti più corti e più stretti.

Se il percorso è ondulato ma in piano sono migliori le racchette lunghe e larghe, mentre in tracciati più ripidi meglio andare su racchette corte e strette. Un tempo erano realizzate in legno e corda, oggi invece sono fatte con materiali tecnici leggeri e resistenti.

Se il vostro percorso sarà breve e con poca neve potete indossare anche scarpe da trekking leggere, altrimenti indirizzatevi su scarponi più pesanti. L’andatura può essere quella solita, ricordandovi però di iniziare sempre con percorsi facili, soprattutto se non siete allenati. Le racchette vanno attaccate alle scarpe o agli scarponi tramite un attacco simile a quello per gli sci d’alpinismo.

In salita utilizzate l’alzatacco per non affaticare troppo i polpacci; toglietelo poi in discesa e in pianura. Se la neve è ben compatta potete trascinare la racchetta senza sollevarla. Ricordatevi sempre di portare con voi e di impugnare i bastoncini con una rondella larga alla fine. Puntate il bastoncino sempre all’esterno della racchetta. In estate soprattutto, rendono migliore l’equilibrio.

Se il terreno è particolarmente ripido ma breve è consigliabile il famoso passo a V, con le due code delle racchette che si avvicinano a formare appunto una V. Se invece la pendenza aumenta ancora di più e la neve è dura procedete lateralmente con il Passo scalino. Se utilizzate, come dovreste, il ramponcino sulla ciaspa, non fateci però troppo affidamento in caso di roccia o zone esposte, perché la tenuta è molto inferiore rispetto al classico rampone. Se procedete in discesa su neve morbida fate passi lunghi con ginocchia leggermente piegate e corpo leggermente all’indietro.

Bestseller N. 2
Ferrino Pinter Special, Ciaspole da Neve Unisex, Grigio, M
Peso: 1,75 kg; Galleggiamento ottimale: 90 kg; Ramponcini posizionati nella superficie posteriore della racchetta
95,89 EUR

Come scegliere l’abbigliamento giusto per camminare sulla neve?

Per l’abbigliamento vale sempre la regola del vestire a strati. Sotto intimo termico non di cotone, poi pantaloni da trekking invernali e sopra un pile o un maglione tecnico. Il terzo strato sarà invece una giacca impermeabile ma traspirante. Utili le ghette impermeabili per coprire la parte alta degli scarponi. Portate sempre guanti invernali, un piumino leggero e magari un cambio da mettere in uno zainetto. Poi una borraccia termica e barrette energetiche e occhiali da sole.

Consigli utili per iniziare

Per iniziare a camminare con le ciaspole potete iniziare su lunghi altipiani. Luoghi ideali se siete alle prime armi e non conoscete bene la montagna. In inverno i sentieri saranno magari poco visibili, di sicuro meno che in estate, quindi portatevi una carta topografica, la bussola ed il gps. fate attenzione alle tracce degli altri, perché non sempre vanno nella direzione giusta. Ricordate che un’escursione con le ciaspole in estate può richiedere un maggior dispendio di energia.

Sopra il limite del bosco è sempre presente il pericolo valanghe, soprattutto su pendii con inclinazione superiore al 27-28%. Portate quindi sempre con voi i dispositivi di autosoccorso in valanga (ARTVA), muovetevi sempre con cautela se siete fuori dai percorsi battuti. Pianificate bene il vostro tour affidandovi anche al bollettino neve e valanghe, osservate bene i pendii e fate affidamento sulla vostra esperienza, ma ricordate di formarvi gradualmente negli anni. Se non vi sentite sicuri fatevi accompagnare da una Guida Alpina professionista.

Bestseller N. 2
Ferrino Pinter Special, Ciaspole da Neve Unisex, Grigio, M
Peso: 1,75 kg; Galleggiamento ottimale: 90 kg; Ramponcini posizionati nella superficie posteriore della racchetta
95,89 EUR
OffertaBestseller N. 4
Ferrino Pinter Castor, Ciaspole da Neve Unisex, Grigio, L
Modello con dimensioni poco ingombranti che assicurano un'eccellente comfort; Alzatacco; Bloccaggio per discesa
89,61 EUR
Bestseller N. 6
Ferrino Trient, Ciaspole Unisex, Grigio, 41-48
Adatto per misure EU dalla 41 alla 48; Galleggiamento ottimale: 100 kg max; Ramponi: Griffe sotto attacco e dentatura laterale
79,54 EUR
Bestseller N. 9
TSL 418 Up & Down Grip Racchetta da Neve, Arancione (Goyave), 40 kg - 80 kg
Serraggio frontale memory lock system; Grip fissi ideali per la neve dura e ghiacciata; 6 + 2 ramponcini intercambiabili in acciaio
150,99 EUR
Bestseller N. 10
TSL 325 Tour Grip, Racchetta da Neve Unisex-Adulto, Meteor, 50 kg / 120 kg
Grip fissi ideali per la neve dura e ghiacciata; Alzatacco Easy Ascent che si inserisce con una semplice spinta del bastoncino
121,64 EUR


Booking.com