Dolomiti Patrimonio UNESCO, festeggiamenti per i 10 anni del riconoscimento

0
142

Sono già passati 10 anni da quando l’Unesco dichiarò le Dolomiti Patrimonio Mondiale era il 26 giugno 2019. L’anniversario del riconoscimento dei Monti Pallidi come vengono soprannominate le Dolomiti verrà festeggiato durante l’estate 2019 con 140 eventi diffusi in molte località delle regioni Veneto, Trentino, Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

“Il riconoscimento UNESCO conferito 10 anni fa alle Dolomiti è stato un risultato importante per il nostro Paese, motivo per il quale dobbiamo celebrarlo con profondo orgoglio” – in questa maniera ha commentato l’On. Vannia Gava, Sottosegretario di Stato per l’Ambiente e la Tutela del Territorio e del Mare e Presidente del Comitato per le celebrazioni del decennale del riconoscimento Dolomiti Patrimonio UNESCO. “Fra i 54 siti italiani riconosciuti dalle Nazioni Unite” – continua il Sottosegretario – “le Dolomiti spiccano in quanto Bene naturale di bellezza unica, scrigno di una strepitosa ricchezza naturale caratterizzata dalle spettacolari pareti verticali e dal tipico colore pallido. Le Dolomiti si configurano anche come laboratorio internazionale virtuoso per la gestione di un patrimonio naturale particolarmente complesso. Dobbiamo riconoscere come, trascorsi questi 10 anni, è sempre più evidente l’impegno ed il lavoro che hanno portato questo territorio ad una rinnovata sinergia di squadra tra le amministrazioni locali, le associazioni e i cittadini, che hanno permesso di consolidare ulteriormente il senso di appartenenza ad un contesto così peculiare e straordinario”.

Inizio festeggiamenti del riconoscimento Dolomiti Patrimonio Unesco

La prima festa è stata fissata il 26 giugno a Cortina d’Ampezzo dove le celebrazioni inizieranno dalle ore 11.

Quanti sistemi montuosi sono compresi nelle Dolomiti?

Le Dolomiti anche definiti Monti Pallidi comprendono ben 9 sistemi montuosi per un totale di 142.000 ettari spalmati tra province di Belluno (Veneto), Bolzano (Trentino Alto Adige), Pordenone (Friuli Venezia Giulia), Trento (Trentino Alto Adige), Udine (Friuli Venezia Giulia).