Frontignano, riapertura impianti entro giugno 2020

0
1046
Frontignano, riapertura impianti e piste entro giugno
In foto alcuni impianti e piste situate nella skiarea Saliere di Frontignano di Ussita - Credits: Powdermob

Giuseppe Fraticelli, il Commissario Prefettizio del Comune di Ussita, interviene sulla vicenda che riguarda l’attuale chiusura degli impianti sciistici di Frontignano, dopo che il sisma del 2016 ha reso impraticabili le strutture.

Ora c’è un nuovo progetto che potrebbe portare in tempi brevissimi alla riapertura degli impianti dell’area sciistica. Una buona notizia per tutto il territorio, così duramente colpito dopo il terremoto del 2016.

Bestseller N. 1
Fabbri 3A955 Taco Portasci e Portasnowboard Magnetico
Portasci e portasnowboard magnetico
138,00 EUR

La riapertura impianti di Frontignano è un obiettivo reale

Giuseppe Fraticelli ha dichiarato all’ANSA: “Riaprire il primo tratto degli impianti di risalita di Frontignano entro la fine del mio incarico è un obiettivo reale e sul quale stiamo tutti lavorando perché possa essere raggiunto”.

Apertura seggiovie “Schiancio-Le Saliere” e “Pian dell’Arco-Belvedere l’obiettivo del Commissario

L’obiettivo del Commissario dunque, è far tornare in funzione le seggiovie “Schiancio-Le Saliere” e “Pian dell’Arco-Belvedere”, che sono ferme da più di tre anni. Il periodo in programma per la messa in funzione è quello di fine maggio ed inizio giugno 2020, proprio quando il Commissario terminerà il suo incarico e lascerà il posto a quello che sarà il nuovo sindaco di Ussita.

Ripristinare le seggiovie prima dell’estate per poterle avere pronte per la stagione sciistica 2020/2021

Ha proseguito Fraticelli: “Indicare una data precisa della loro riapertura al momento non è possibile ma assieme anche al direttore di esercizio degli stessi impianti, l’ing. Marco Rinaldi, stiamo lavorando quotidianamente per ripristinare le seggiovie prima dell’estate e così il sindaco che verrà se le ritroverà pronte per la prossima stagione invernale”.

La riapertura dei due impianti sopra citati sarà solo una parziale rimessa in funzione della zona di Frontignano, perché altri impianti che sono posizionati nella parte superiore e più in quota della montagna rimarranno ancora chiusi. Per far tornare operativi gli impianti del Canalone-Cornaccione ci vorrà infatti più tempo, visto che sono stati interessati in maniera importante dal sisma ed hanno subito gravi danni.

Bestseller N. 1
Atomic - Sci da uomo Redster G7, rosso, nero, FT 12 GW, con attacchi
Full Side Wall; Titanio Powered; Power Woodcore.; Structured Topsheet; Finitura World Cup Base.
488,00 EUR

Nello specifico per il momento, come ha spiegato nel dettaglio il Commissario, sono due le seggiovie che si vorrebbe rimettere in funzione da subito, entrambe quadriposto:

  • la prima è la “Schiancio-Le Saliere”, che porta da quota 1336 fino a quota 1551 metri. Ci si può arrivare in auto salendo fino alla zona parcheggi di Frontignano.
  • La seconda seggiovia è la “Pian dell’Arco-Belvedere”, che serve un tratto che va dai 1427 metri fino ai 1648 metri. Oltre a riattivare queste due seggiovie sarà anche riattivato il tapis roulant che serve il Campo Scuola delle Saliere.

Come detto, il recupero e la rimessa in funzione degli impianti della zona superiore di Frontignano, invece, è più complessa. Qui si trovano la seggiovia monoposto “Frontignano-Vallone di Selvapiana” che porta fino a quota 1830 metri. Questa dovrà essere completamente rifatta sia perché la sua vita tecnica è giunta a conclusione, sia perché i danni del sisma non consentono ora di apportare un semplice adeguamento dell’impianto. Si necessita quindi di una nuova struttura.

La seggiovia “Arboretti malghe del Cornaccione” invece, che parte da quota 1498 metri ed arriva a quota 1948 metri, è stata interessata dal distacco di un masso dopo il terremoto, che aveva colpito il pilone numero 9 rendendola quindi inutilizzabile. Il danno è comunque riparabile, senza bisogno di creare da zero un nuovo impianto.

Bestseller N. 1
Capita DOA Snowboard 2020, 158
Board-Profil: Camber; Flex: Medium; Shape: True-Twin; Gender: Men; Bindungs-Typ: Allmountain
425,00 EUR
Bestseller N. 2
Capita KAZU KOKURBO PRO Snowboard 2020, 157
Tipo Camber : Alpine V3 Profilo; Nucleo Panda certificato FSC.; Holysheet Fiberglass + Magic Bean Resina
479,95 EUR
Bestseller N. 3
Capita HORRORSCOPE Snowboard 2020, 155
Gender: Men; Board-Profil: Rocker; Flex: Medium-Soft; Shape: Twin Tip; Board-Typ: Freestyle
279,00 EUR
Bestseller N. 4
Capita Tavole da Freeride Scott Stevens Pro Uni
Il modello Pro Board di abitante molto proprio Scott Stephens.; Disponibile in tre lunghezze per 2017
485,00 EUR
Bestseller N. 5
Capita Tavola da Snowboard SUPERDOA 158
Da intermedio a esperto; Per tutti gli amanti della montagna.; Flessibilità media: 6.; Camber ibrido
519,00 EUR
Bestseller N. 8
Capita Indoor Survival Snowboard 2020, 158
Shape: True-Twin; Board-Profil: Camber; Gender: Men; Flex: Medium; Bindungs-Typ: Freestyle
439,95 EUR


Booking.com