Borsa porta scarponi e casco inoltre una tasca multiuso
Base rinforzata,colore nero,dimensioni: ca. L 40 x P 28 x H 44 cm
Maschera sci/snowboard unisex
100% PROTEZIONE UV & ANTI-FOG
Catene da neve Lampa
Catene da neve maglia compatta, 9 mm di ingombro interno. Ideale per tutte le vetture con spazio limitato tra pneumatico e parti meccaniche.Sistema di auto-tensionamento
Offerta
Doposci Moon-boot, gli originali!
Consentono di mantenere i piedi al caldo anche quando si cammina tra la neve

Monte Prata, apertura impianti grazie alla gestione dell’Assm

0
707
Seggiovia Valle dell'Angelo - stazione di partenza -Monte Prata - Credits: Monteprataski.it

La prossima stagione invernale (2019/2020) si tornerà a sciare sulle piste da sci di Monte Prata grazie all‘apertura degli impianti.
Questa è la notizia che scaturisce dall’incontro che si è svolto ieri nella sede del COC di Castelsantangelo sul Nera a cui erano presenti sia l’Amministrazione comunale (con il Sindaco Mauro Falcucci), sia l’ASSM SpA (azienda di Tolentino) con il dott. Graziano Natali e l’Ing. Michele Cartechini. Alla riunione ha partecipato anche l’Ing Marco Rinaldi, che è Direttore di Esercizio degli impianti di Monte Prata.

Affidamento gestione impianti stazione sciistica Monte Prata

Nel corso della riunione si è dato il via all’iter che porterà l’affidamento della gestione degli impianti proprio all’ASSM, in vista del prossimo inverno. Una collaborazione tra gli enti iniziata già qualche tempo fa, sia tra i sindaci di Castelsantangelo Falcucci e quello di Tolentino Pezzanesi, sia tra l’amministrazione di Castelsantangelo e l’ASSM, che dal 2015 gestisce il Servizio Idrico Integrato.

L’accordo trovato sugli impianti della stazione sciistica di Monte Prata unisce quindi i territori delle aree interne creando una rete di sinergie che vanno nella direzione di ridare importanza alla montagna e all’entroterra, bisognose più che mai di attenzioni e di risorse dopo il sisma. In questo senso è simbolica l’unione tra due comuni (Castelsantangelo e Tolentino) che hanno subito molti danni proprio dopo il terremoto.

Soddisfazione da parte di tutti gli enti coinvolti per un progetto che chiaramente dovrà prevedere anche il termine dei lavori sulla rete viaria che interessa la SP 136 e SP 156, che dovrebbero riaprire proprio il prossimo inverno.  Tutto ciò, ovviamente, sarà subordinato alla fruibilità della rete viaria i cui lavori sulla SP 136 e SP 156 sono in corso in considerazione della loro pianificata apertura per il prossimo inverno.

Booking.com