Parco Nazionale dei Monti Sibillini, lo spettro di Brocken fotografato da Monica Capretti

0
287

E’ tornato lo spettro di Brocken, fotografato da Monica Capretti sui Monti Sibillini con un’immagine nitida che da qualche giorno sta invadendo siti e giornali. Non stiamo però parlando di fenomeni paranormali come alcuni potrebbero pensare quando sentono la parola “spettro“, ma di un particolare effetto ottico che prende il nome di “gloria solare“.

Che cos’è lo spettro di Brocken anche conosciuto come gloria solare?

Lo spettro di Brocken (o gloria solare) è quindi un particolare fenomeno ottico visibile solo con particolari condizioni atmosferiche che si realizza solo a quote molto elevate, proprio come nel caso del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. La luce viene riflessa in direzione della sua fonte a causa di una piccola nuvola di goccioline d’acqua uniformi: si genera così un effetto ottico illusorio che allarga l’ombra della persona che lo sta osservando.

Un fenomeno, questo dello spettro di Brocken, che si genera quando il sole è basso sulle nuvole intorno alla montagna in cui ci si trova. Si crea un alone di luce in cui si vedono nitidamente una serie di anelli di tante dimensioni, che dipendono dalle condizioni atmosferiche, dall’umidità e dall’inclinazione.

Monica Capretti e una fotografa appassionata di montagna, e mentre ha scattato questa foto si trovava sulla cresta che dal Pizzo Tre Vescovi porta a Forcella Angagnola, sui Monti Sibillini. L’altitudine era di circa 1900 metri, ed il sole stava tramontando, visto che erano circa le 17.20.



Booking.com