Pneumatici da neve: ecco tutto quello che devi sapere

0
472
gomme termiche pneumatici invernali
Auto dotata di pneumatici da neve

Con l’inverno arriva anche l’obbligo di montare pneumatici invernali.
Vediamo quindi quali sono le informazioni più importanti da sapere per scegliere i pneumatici più adatti e quali sono le caratteristiche essenziali.

I pneumatici da neve, che per il codice della strada sono equivalenti alle catene, hanno due caratteristiche essenziali: la mescola del battistrada ricca di silice (elastica anche a basse temperature così da aumentare l’aderenza); il disegno del battistrada, formato da lamelle e incavi che si aggrappano alla neve creando il tipico disegno.

Queste due caratteristiche rendono gli pneumatici da neve migliori di quelli estivi anche in determinate condizioni: aumenta la tenuta sul bagnato e riduce l’acquaplanning; aumenta trazione sulla neve grazie proprio al meccanismo di trattenere neve sulle gomme; fornisce più velocemente il grip necessario.

gomme termiche pneumatici invernali
Auto dotata di pneumatici da neve

 

 

Tre sono i disegni tipici degli pneumatici da neve:
– simmetrico
– direzionale
– asimmetrico

I primi due sono adatti per veicoli di cilindrata medio-piccola, mentre quello asimmettrico viene usato da veicoli di maggiore potenza.

Quando viaggiamo su strade innevate o simili con pneumatici da neve, si creano tre effetti particolari:
– effetto cremagliera: le gomme creano impronte sulla neve e si “ingranano” con la neve;
– effetto artiglio: le lamelle agiscono come artigli aggrappandosi al suolo;
– effetto superficie al suolo: maggiore aderenza dovuta alla maggiore superficie di contatto.

Perché gli pneumatici siano considerati invernali devono avere la marcatura M+S (Mud+Snow, fango e neve), che però da sola non è garanzia di prestazioni importanti in inverno.

Essenziale la presenza del classico “fiocco di neve” racchiuso nel profilo di una montagna, che certifica che il pneumatico ha superato test specifici per l’inverno.

Ricordate che sul libretto di circolazione sono indicate le misure con marcatura M+S riservate a pneumatici invernali, ma potete montarne di qualsiasi dimensione presente nel libretto di circolazione.

Per i pneumatici invernali c’è una deroga sul codice di velocità, e non su quello di carico, che può essere maggiore o uguale a Q (160 km/h).

Ad ogni lettera, comunque, corrispondono determinate velocità:
Q: fino a 160 Km/h
R: fino a 170 Km/h
S: fino a 180 Km/h
T: fino a 190 Km/h
H: fino a 210 Km/h
V: fino a 240 Km/h
ZR: oltre i 240 Km/h

Da specificare anche che la legge prevede si possano montare anche solo due pneumatici da neve, ma vi consigliamo, per motivi di sicurezza, montarli su tutte e 4 le ruote: se montati solo anteriormente potrebbero verificarsi testa-coda, mentre se li montate solo posteriormente potrebbero non rispondere ai comandi dello sterzo; su terreno asciutto e bagnato, poi, ci potrebbero essere altri problemi.

Per i pneumatici invernali il codice della strada prevede uno spessore minimo di 1,6 mm (identico a quello delle gomme estive), ma è consigliabile non scendere sotto i 4 mm.
Gli pneumatici invernali subiscono un lento deterioramento alla mescola, così come ogni pneumatico.
Se ben conservati garantiscono però prestazioni per qualche anno. Non lasciare gli pneumatici in luoghi esposti direttamente al sole e umidi, ma preferire luoghi freschi.

Ricordate poi che i periodi in cui montare pneumatici da neve sono indicati dalla legge e variano da zona a zona; in generale occorre passare a pneumatici da neve ad autunno inoltrato e tornare agli estivi quando la temperatura supera i 15°C.
Non utilizzate pneumatici invernali quando fa caldo, perché le prestazioni si riducono e la mescola si deteriora molto più rapidamente.