Roccaraso potenzia l’impianto per l’innevamento programmato

0
803

Iniziati i lavori a Roccaraso per il potenziamento dell’impianto d’innevamento programmato nella zona sciabile del Macchione e delle Gravare.

Il direttore dei lavori Marco Cordeschi dichiara che i lavori saranno conclusi il 15 ottobre 2017.

Dopo i miglioramenti ed il potenziamento degli impianti di innevamento programmato della ski area del Monte Pratello eseguiti l’anno passato ora tocca alla ski area dell’ Aremogna.
Il focus dell’innevamento programmato sarà sulle piste da sci servite dalla muova cabinovia a dieci posti inaugurata lo scorso gennaio.

Cosa verrà realizzato nella skiarea dell’Aremogna?
Si sta procedendo all’allargamento del bacino di raccolta dell’acqua denominato Pallottieri che verrà portato ad una capacità di quasi 70 mila metri cubi ed in concomitanza saranno installate ulteriori linee di innevamento ad alta pressione per un totale di quattro chilometri.

Non resta che sperare nelle temperature, così da poter testare quanto prima l’impianto di innevamento programmato del comprensorio sciistico dell’Alto Sangro, che grazie alle sue caratteristiche (100 km di piste da sci innevate che si sviluppano su 3 comuni, Roccaraso, Barrea e Rivisondoli) si pone come il più grande d’Italia.

I lavori sono stati finanziati tramite il Par-Fas per circa 8 milioni di euro dalla regione Abruzzo mentre l’impianto è prodotto ed installato dalla nota azienda Technoalpin.



Booking.com

Booking.com