Sci in Austria solo con terza dose di vaccino o con green pass e tampone molecolare

Credits: Pixabay

L’Austria è da sempre una delle nazioni simbolo dello sport invernale, meta turistica per milioni di appassionati di sci e di montagna che in questi mesi vogliono divertirsi e rilassarsi tra le nevi delle Alpi.

Anche gli impianti sciistici e le zone attrezzate austriache hanno di molto risentito della crisi del Covid, delle chiusure dovute alla pandemia e delle misure restrittive causate dall’aumento dei contagi. Dopo gli stop forzati della scorsa stagione, questa del 2021/2022 sembrava essere invece quella della ripartenza, ma ora aleggiano spettri terribili a causa delle nuove varianti.

Cosa occorre per sciare in Austria?

L’Austria quindi corre ai ripari e dà ancora una volta una bella stretta allo sci e allo sport invernale, decidendo di rendere possibile la pratica sulle piste solo per coloro che sono vaccinati con il ciclo completo (tre dosi) o con la doppia vaccinazione e il successivo tampone molecolare. L’accesso quindi a tutti gli impianti di risalita sarà condizionato al rispetto di queste regole.

Nelle ultime settimane comunque, va detto, l’Austria non ha registrato un così alto aumento dei contagi come nel resto d’Europa. Ma il governo ha lo stesso deciso di anticipare la malattia e di correre ai ripari, e da martedì 28 dicembre per accedere alle piste sarà quindi necessario aver effettuato tutte e tre le dosi del vaccino o una doppia vaccinazione supportata da tampone molecolare prima dell’accesso agli impianti

La situazione nei vari land austriaci, come detto, è in miglioramento rispetto alle scorse settimane, anche grazie ad un lockdown pressoché totale che il governo ha deciso di attuare per tutti coloro che non sono vaccinati. Le restrizioni continuano comunque ad arrivare, e vanno oltre gli impianti da sci e le piste. Dal 27 dicembre ad esempio bar e ristoranti chiudono alle ore 22, e nella capitale Vienna i tamponi molecolari valgono solamente 48 ore, utili per accedere ad eventi pubblici e a quelli sportivi. Per questi eventi, così come per accedere agli impianti di risalita, vale quindi la regola del 2G (tre dosi di vaccino, doppia dose + tampone o certificato di guarigione).

Ricordiamo che in Austria per accedere agli impianti di risalita è necessario indossare la mascherina FFP2, sia nelle seggiovie che sulle cabinovie. Vietati gli aprés-ski, per evitare ogni tipo di assembramenti.

Mascherine Ffp2 in sconto

Bestseller N. 4
Bericah Dr Protec, Mascherine FFP2, 10 pezzi, Colore Bianco,Efficienza filtrante  95%
Bericah Dr Protec, Mascherine FFP2, 10 pezzi, Colore Bianco,Efficienza filtrante > 95%
Box da 10 pezzi imbustati singolarmente; Senza lattice e fibre di vetro,evitano irritazioni cutanee
2,95 EUR
OffertaBestseller N. 6
50 Mascherine FFP2 Certificate CE Made in Italy SICURA BFE ≥99% Mascherina Produzione italiana e Sanificata EN 149:2001+A1:2009
50 Mascherine FFP2 Certificate CE Made in Italy SICURA BFE ≥99% Mascherina Produzione italiana e Sanificata EN 149:2001+A1:2009
BFE ≥99% Efficienza di filtrazione batterica. 50 Mascherine Filtranti Monouso FFP2 NR; Conforme allo standard europeo EN 149:2001+A1:2009.
20,99 EUR
Bestseller N. 8