Successo per la prima escursione dell’iniziativa di Cai e Slow Food

0
214

ASCOLI – Oltre quaranta persone hanno partecipato alla prima delle cinque uscite di “Pasteggiate”, l’iniziativa organizzata dal Cai di Ascoli, in collaborazione con Slow Food “Condotta del Piceno” e “Convivium mare salato” e con la Provincia di Ascoli, che abbina interessanti camminate in montagna a pranzi in cui protagonisti sono i prodotti tipici del territorio. Per l’esordio, i responsabili di Cai e Slow Food hanno scelto l’Acquasantano. Il nutrito gruppo è partito dalla località di Pito e si è inerpicato fino alla cresta di San Paolo e alle rovine della rocca di Montecalvo, e poi ha intrapreso la discesa verso la frazione di Pozza. Il banchetto, a base di cinghiale ha avuto luogo presso l’agriturismo Laga Nord della frazione di Umito.

La seconda escursione si svolgerà domenica e la destinazione da raggiungere è il Monte Amandola, nella catena dei Sibillini. Il pranzo è previsto alla country house Il Casolare ed il menù sarà a base di funghi di primavera; il 7 maggio è prevista la “pasteggiata” tra Altino e Santa Maria in Pantano, ancora sui Sibillini, con pranzo alla country house La Cittadella con menù a base di erbe di campo; il 14 maggio escursione al gruppo della Laghetta con pranzo al ristorante “Serena” di Campotosto; infine, il 21 maggio escursione al castello e lago di Pagliara sul Gran Sasso con pranzo alla trattoria Il mandrone e menù che comprende ventricina e virtù. Info: Cai Ascoli, via Cellini 10, il venerdì dalle ore 19 alle 20.

Corriere Adriatico 27/4