sarnano neve Booking.comp

Casco da sci per bambini obbligatorio scopri le caratteristiche e come scegliere

0
60
casco da sci per bambini obbligatorio

Oggi parliamo di sicurezza sulle piste, ed in particolare dell’obbligatorietà per i bambini di indossare il casco da sci, così come è anche stabilito dalla legge 24 dicembre 2003, n. 363 “Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali da discesa e da fondo” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 3 del 5 gennaio 2004. vediamo quindi quali elementi tenere in considerazione per acquistare il giusto e sicuro casco da sci.

Quali caratteristiche tecniche deve avere un casco da sci?

Ricordiamo intanto che il caso da sci deve avere caratteristiche tecniche precise, proprio come stabilito dalla legge, che dichiara come gli unici ammessi sono quelli conformi alla normativa unica UNI EN 1077 C. per chi viola la norma ci sono sanzioni amministrative col pagamento di una somma da 30 euro a 150 euro. Una volta verificato, tramite etichetta all’interno, che il casco sia conforme alla legge, dovete capire se avete bisogno di un casco di Classe A, fatto per sport agonistico e che copre una porzione più ampia del cranio, o di Classe B, più leggero e che non copre la zona delle orecchie, adatti insomma a chi non fa sport agonistico.

Differenza tra i caschi da sci classe a e caschi da sci classe b

Tra le varie classi non c’è comunque alcuna differenza di omologazione e sicurezza, ma sicuramente c’è una differenza di comfort, con quelli a calotta intera che riducono i rumori, sono pesanti e coprono di più anche dal freddo. I Classe B sono leggeri e pratici, garantiscono più ventilazione e sono ideali nelle giornate calde e soleggiate. Valutate poi bene la misura (circonferenza del cranio), anche se difficilmente troverete la misura perfetta. Provate sempre e comunque il casco prima di acquistarlo! Per valutare la misura giusta il casco deve aderire perfettamente alla testa, coprire le orecchie nei casi di Classe A e mezza calotta in quelli di Classe B

Come indossare e regolare il casco da sci

Regolate a piacimento la calotta interna e bloccate il casco con la fettuccia: il casco ora non deve muoversi, nemmeno per movimenti in avanti e indietro della testa. Il bambino deve sentir tirare la pelle della fronte ogni volta che fa questi movimenti. Se il casco si muove, la misura non è quella giusta. Controllate poi che il sistema di allacciatura sotto mento sia imbottito, il che aumenterà il comfort durante la giornata. Comprate caschi che sul retro hanno un sistema di aggancio per la maschera, così il bambino sarà più sicuro. In alcuni modelli, poi, la federa interna è staccabile e lavabile, che può servire in caso di lavaggio a fine stagione.

Casco da sci con visiera

Se state pensando infine di scegliere un casco con visiera, ricordate comunque che la maschera da sci è già una protezione contro il freddo, forse più della visiera che lascia passare il ghiaccio, e poi con la maschera si possono cambiare meglio le lenti e aumentare la visibilità.