Dolomiti Superski a Milano ha presentato la stagione sciistica 2019/2020

0
95

Dolomiti Superski è il più grande comprensorio sciistico del mondo, che anche per la stagione invernale e sportiva 2019/2020 non manca di riservare grandi sorprese e il meglio sotto ogni punto di vista. Turismo e sport si fondono alla perfezione, con i grandi appuntamenti a cui sarà impossibile mancare (i Campionati del Mondo 2021 e le Olimpiadi del 2026).
Dolomiti Superski vuol dire ben 12 aree sciistiche di primo livello e 1200 km di tracciati, che offrono infrastrutture di prima scelta e grande varietà nelle attività e nelle attrazioni, in grado di richiamare appassionati e sportivi da tutto il mondo.

La presentazione del Dolomiti Superski si è tenuta presso lo Sporting di Milano 3

L’evento in cui si sono sottolineate tutte le novità della nuova stagione è stata appunto la presentazione ufficiale del nuovo anno, tenutasi allo Sporting di Milano 3 in cui è stato allestito anche un impianto di innevamento artificiale DemacLenko, che sarà partner tecnico nelle piste mondiali di Cortina.

In questa occasione Diego Lazzari, presidente di Dolomiti Superski, ha spiegato:
“Diamo qualità con impianti confortevoli, neve ottima, piste sempre curate e con una filiera dell’accoglienza che segue sempre alti standard”. La varietà ce le danno le Dolomiti, che sono grandi e stupende e che noi siamo riusciti ad attrezzare, consentendo alla gente di godere dei luoghi più belli e interessanti”. Il comprensorio è atteso quindi alla prova dei grandi eventi sportivi internazionali dei prossimi anni, da gestire in maniera attenta e rispettosa anche dell’ambiente e dei territori montani.
Proprio su questo tema è intervenuto Valerio Giacobbi, l’A.d. di Fondazione Cortina 2021, che ha spiegato come “i mondiali del 2021 porteranno non solo interventi infrastrutturali molto importanti ma anche una grande attenzione mediatica, che farà conoscere le nostre zone in tutto il mondo. Sarà una grande occasione per raccontare l’evento sportivo, ma anche le nostre tradizioni e la nostra gastronomia. Eventi come questi vanno gestiti con la massima attenzione, guardando all’equilibrio con l’ambiente e con le comunità con cui si viene in contatto. Per i mondiali 2021 abbiamo utilizzato impianti esistenti, rinnovandoli, abbiamo lavorato molto con la comunità, coinvolgendo albergatori, negozianti e i maestri di
sci”.
Alla presentazione hanno partecipato anche Kristian Ghedina, che è ambassador di Cortina 2021. Il campione italiano ha spiegato come si vive l’attesa per questo grande evento: “I tempi corrono velocemente, bisogna darsi da fare. Gran parte del lavoro è stato fatto, il paese ha risposto bene, gli abitanti sono tutti felici e stanno tutti collaborando perché gli atleti che parteciperanno al mondiale vadano via con un buon ricordo di Cortina”.
Per la prossima stagione, che avrà inizio il 30 novembre, Dolomiti Superski presenterà ben 9 impianti di risalita nuovi o ammodernati, vari impianti di innevamento programmato potenziati e alcune nuove piste così da poter soddisfare tutte le esigenze degli sciatori. L’investimento complessivo sarà di oltre 100 milioni di €. Quello del potenziamento dell’impianto di innevamento programmato è un obiettivo su cui il comprensorio punta fortemente, per garantire una data certa di apertura degli impianti (soprattutto del
giro del Sellaronda). Tra gli altri obiettivi da raggiungere a Dolomiti Superski sono l’abbattimento dei tempi di produzione della neve artificiale e l’ottimizzazione delle risorse per produrre neve di primo livello, sempre con un occhio all’ecosostenibilità.

Booking.com