Escursionisti focosi in preda alla passione fanno sesso in alta quota

0
649

Una coppia di escursionisti un po’ troppo focosa è stata protagonista di una notizia che ha fatto il giro del web. Siamo sulla Nock Mountain in Austria ed i due, convinti di non essere visti, hanno iniziato a fare sesso. Peccato però che le videocamere di sorveglianza abbiano ripreso tutto. Le immagini, che sono state pubblicate per errore, sono ora virali. I due però, per loro fortuna, non sono riconoscibili.

Le telecamere di sorveglianza li sorprendono e le immagini diventano virali

Insomma, neanche una montagna a 2000 metri in Austria garantisce la totale privacy per una coppia di escursionisti che, presa da un attimo di irrefrenabile passione, si è lasciata andare ad un momento un po’ troppo sopra le righe nel corso di un’escursione.

La montagna in questione fa parte del Parco Nazionale dei Nock Mountain, in Austria, ed è perciò monitorata costantemente da varie fotocamere che ogni 20 minuti scattano delle foto per poi pubblicarle. Proprio da una di queste fotocamere sono state scattate le foto che riprendono la coppia di turisti nei momenti in cui praticano sesso ad alta quota.

Uno accanto all’altro infatti, i due escursionisti avevano deciso di godersi il panorama proprio in cima alla montagna. Poco dopo però ecco che si vede chiaramente come i due ragazzi siano nudi, in una posa che non lascia alcun dubbio. Dopo altri 20 minuti la coppia era scomparsa dall’obiettivo. Ormai però era troppo tardi, perché le foto erano state scattate, pubblicate e il danno fatto. Oggi sono una delle coppie più famose del web, visto che le immagini del loro momento di passione sono online un po’ ovunque.

A chi appartengono le webcam spione?

Dalla società WMS (WebMediaSolutions), per la precisione Ronald Schellander, hanno subito spiegato che le fotocamere in oggetto sono sia panoramiche che meteorologiche, e che sono state poste lì per motivi di sorveglianza. Ecco perché non trasmettono le registrazioni e le foto in continuazione ma solo ad intervalli di 20 minuti.

Questi sistemi di monitoraggio, fanno sapere ancora da WMS, sono predisposti solitamente per scattere foto ad alta risoluzione, e per più volte al giorno, così da monitorare la situazione nell’arco delle 24 ore. Dalla stessa società però è arrivata preoccupazione per come le foto sono state rese note e pubbliche in così poco tempo. Hanno infatti spiegato: «Posizioniamo le telecamere in modo che nessuna persona possa essere riconosciuta per la risoluzione è bassa e per le fotografie molto distanti».

Anche nel caso in cui, come in questa situazione, due persone venissero fotografate, i volti vengono oscurati per tutelare la privacy dei visitatori. In questo caso specifico i volti dei due escursionisti erano invisibili e quindi il software non li ha riconosciuti. I media locali hanno poi dichiarato che esiste un tabellone informativo su Nockalm Road, strada che conduce al Parco Nazionale, che indica e avvisa proprio che l’area è coperta da telecamere per la sorveglianza.

Le migliori webcam da esterno in sconto

OffertaBestseller N. 5
TP-Link Tapo C310 Telecamera Wi-Fi Esterno FHD 1296P, Telecamera IP di Sorveglianza, Notifiche in Tempo Reale, Visione Notturna fino 30m, Impermeabile IP66, 2 Vie Audio, Compatibile con Alexa
TP-Link Tapo C310 Telecamera Wi-Fi Esterno FHD 1296P, Telecamera IP di Sorveglianza, Notifiche in Tempo Reale, Visione Notturna fino 30m, Impermeabile IP66, 2 Vie Audio, Compatibile con Alexa
Rilevamento movimento e notifiche - Ti avvisa quando la videocamera rileva un movimento; Requisiti di sistema: iOS 9+, Android 4.4+
39,96 EUR


Articolo precedenteFioritura di Castelluccio di Norcia: impossibile l’accesso dalle Marche
Articolo successivoLe Lame Rosse diventano a pagamento a causa della pandemia