Funivia Tofana Freccia nel Cielo, già iniziati i lavori per il primo tratto in vista dei Mondiali Cortina 2021 e delle Olimpiadi Milano – Cortina 2026

0
421

In vista dei Mondiali di sci del 2021 che si terranno a Cortina, la funivia Freccia del Cielo che porta a Cima Tofana, che è poi la vetta più alta delle Dolomiti Ampezzane, sarà rinnovata e rimodernata. Per il compleanno di 50 anni quindi, la Funivia Freccia del Cielo rinnova cabinovie e stazione a valle a Cortina, per fare di uno degli impianti più importanti della zona ancora una volta una zona all’avanguardia, così da rimanere sempre primi nel mercato.

Miglioramenti per chi si sposta da Cortina a Col Druscié

Funivie Tofana ha quindi presentato i progetti di rinnovamento: nel primo tronco della funivia sostituzione delle cabine arancioni con nuove cabinovie tecnologicamente più avanzate. Una maggiore qualità quindi ma anche miglior comfort per i turisti che si spostano da Cortina a Col Druscié in ogni stagione. Ci sarà una forte riduzione dei tempi di attesa ed una maggiore capacità di trasporto.

La nuova funivia di Cortina garantirà una maggiore portata oraria e ridurrà i tempi di attesa

Al posto di un’unica cabina con capienza di 70 persone, ci saranno cabine da 10 posti. La famiglia Vascellari, promotrice dei lavori di ammodernamento, ha dichiarato: “Una cabinovia nuova e tecnologicamente avanzata consentirà la riduzione dei tempi di attesa e l’aumento della capacità di trasporto, parametri che faranno dell’impianto una moderna struttura, al passo con gli attuali standard di qualità e di richiesta da parte di una clientela sempre più eterogenea ed esigente”. Sarà anche realizzata una stazione intermedia che servirà al meglio l’area in cui ci sarà l’arrivo del,e gare di slalom e di Rumerlo, con percorso pedonale dedicato.

Funivia Tofana Freccia nel Cielo sarà a basso impatto ambientale

Questa parte di lavori consentirà anche di avere un migliore trasporto di tecnici ed atleti nel corso dei Mondiali, ed un più facile accesso dalla città di Cortina all’impianto di Tofana. Proseguono i Vascellari: “Ci sarà anche l’attenzione all’impatto paesaggistico della nuova cabinovia che, come per l’impianto esistente, sarà mantenuta bassa in modo da essere coperta dagli alberi”.
Le attività di rinnovamento prevedono anche il completo rinnovamento della stazione a valle e dell’impianto di innevamento artificiale. Nella stazione ci sarà un’area bar, un deposito sci, una biglietteria. La struttura sarà in legno, pietra e grandi vetrate, con accessi sempre migliori per i disabili.

Booking.com