Madonna di Campiglio, cabinovia Fortini Pradalago e le altre novità per la stagione sciistica 2020/2021

Grandi novità in vista nella ski area Campiglio Dolomiti di Brenta in vista dell’inizio della stagione invernale
2020/2021, che inizia con grande entusiasmo ma anche con grande preoccupazione per l’emergenza Covid ancora in atto.

Vediamo quindi nel dettaglio quali sono le novità ed i lavori che sono stati fatti nella zona sciistica. Per prima cosa stanno per essere ultimati i lavori per la realizzazione della nuova cabinovia Fortini Pradalago a Madonna di Campiglio. Sarà un impianto tutto nuovo, realizzato da Doppelmayr. Avrà una lunghezza totale di 2432 metri e in tutto coprirà un dislivello di 456 metri.

Insieme a questi lavori per il nuovo impianto sarà anche sistemata l’area attorno alla stazione a valle, e contemporaneamente anche quella nei pressi del parcheggio. La nuova cabinovia Fortini Pradalago è un modello D-Line, con cabine da 10 posti ed una portata oraria di ben 3600 persone ed una velocità di 6 metri al secondo.

Passiamo poi alla località di Folgarida Marilleva, dove invece sono stati fatti dei lavori di ammodernamento e sistemazione del self-service Alpe Daolasa 2045, proprio all’arrivo della telecabina Daolasa 2. La struttura, come detto, è stata ammodernata e sono state anche installate ben due scale mobili che consentiranno un accesso più facile alla struttura. La stessa avrà una terrazza panoramica da 400 metri quadrati con una bellissima vista sulle Dolomiti di Brenta. L’impianto sarà quindi più funzionale e con un aspetto più alla moda, e la realizzazione del bar-chiosco all’aperto per l’après ski in quota sarà la vera chicca del posto.

Altri lavori sono stati poi fatti sulle piste. Si è provveduto ad allargare lo Skiweg Malghet Aut (n. 18), della pista delle Rocce (n. 9) e della pista Panoramica (n. 7). Proprio in questa zona, poi, è stato anche rivisto l’intero sistema di innevamento programmato.

Il sistema di innevamento programmato è poi il centro dei prossimi interventi che riguarderanno tutta la zona sciistica, con la realizzazione di un nuovo bacino da ben 40.000 metri cubi che verrà realizzato nel 2021 in Val Mastellina. Lavori già iniziati quest’anno, con la realizzazione di una serie di prime opere preliminari.

Insomma, la skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena punta davvero a migliorare la fruizione delle piste e non solo, per regalare ai propri ospiti un’esperienza di sci unica nel suo genere. Il momento è particolarmente delicato a causa dell’emergenza, ma nel corso degli anni questa zona turistica ha saputo distinguersi dalle altre per la capacità di programmare gli interventi, per la realizzazione di infrastrutture e per i servizi che sono di altissimo livello. Per quest’anno il programma di investimenti è stato di ben 24 milioni di euro.

Già dal prossimo anno quindi potremmo assistere ad ulteriori novità in questa bellissima zona, che ogni stagione sciistica richiama moltissimi turisti da ogni parte d’Italia. Speriamo davvero che già a partire da questa stagione le cose possano andare per il verso giusto, senza particolari problemi legati al Covid.

Bestseller N. 2
Airtracks Snowboard Set Tavola Steezy Wide Hybrid Rocker Uomo 160 - Attacchi Master - Scarponi Master QL 44 - SB Bag
Airtracks Snowboard Set Tavola Steezy Wide Hybrid Rocker Uomo 160 - Attacchi Master - Scarponi Master QL 44 - SB Bag
Snowboard Sacca: lo stoccaggio più efficiente. Taglia 175cm.; Tutto in uno pacchetto completo.
439,00 EUR
Bestseller N. 3
Burton Custom X Wide Snowboard 2023,162W
Burton Custom X Wide Snowboard 2023,162W
Modello da uomo; Profilo tavola: Camber; Flessibilità: medio-rigido; Forma: Directional Twin
Bestseller N. 4
Bestseller N. 5
Jones Mountain Twin - 149
Jones Mountain Twin - 149
Giocoso; Il freestyle incontra il freeride; Ideale per tagliare, jibbing e saltare
Articolo precedenteArabba Marmolada, tutte le novità in arrivo per la stagione sciistica 2020/2021
Articolo successivoDolomiti superski, come funziona il rimborso per gli skipass stagionali 2020/2021