Obbligo gomme invernali 2019-2020, quando montare e come scegliere

0
123

Sta per scattare l’obbligo gomme invernali su auto e mezzi pesanti, secondo quanto prescritto dall’art. 6 e la legge 120 del 29 luglio 2010. Ricordiamo che per ciò che riguarda singoli tratti di strada, la competenza di eventuali specifiche ed ordinanze spetta ai singoli enti gestori, che ricordano ed applicano l’obbligo gomme invernali con segnaletica, cartelli ecc.

Quando montare le gomme invernali

L’Obbligo gomme invernali o di catene a bordo vale dal 15 novembre fino al 15 aprile, ed in questo lasso di tempo occorre essere muniti di mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei per marciare sul ghiaccio o sulla neve. Una deroga del Ministero dei Trasporti permette di montare questi supporti da un mese dall’entrata in vigore dell’obbligo (15 ottobre) e di disinstallarli dopo un mese dalla cessazione dello stesso (15 maggio). Questo obbligo è valido per tutti i veicoli a 4 ruote a livello nazionale, salvo poi eventuali specifiche che competono agli enti locali.

Quali sono le sanzioni e multe per chi non rispetta la legge?

Per chi non rispetta l’obbligo gomme invernali o di catene a bordo si applicano multe e sanzioni amministrative che variano dai 41 € per i centri abitati fino a 168 € (art. 7 e 14 Codice della Strada) e da un minimo di 84 € fino a 335 € per le zone fuori dai centri (autostrade, strade extraurbane ecc..). Chi non rispetta l’obbligo, una volta fermato, può proseguire il cammino solo nel caso in cui si doti dei mezzi indicati. Se non si rispetta nemmeno quest’ordine, oltre alla multa vi è anche la decurtazione di 3 punti dalla patente, l’eventuale fermo del veicolo e, nel caso in cui si creda che la guida rappresenti un vero pericolo per gli altri, sono previsti ulteriori 39 € di multa e la decurtazione di 5 punti.

Come scegliere le gomme invernali

L’obbligo gomme invernali e di catene a bordo è un modo per aumentare la sicurezza sulla strada. Gli pneumatici sono infatti realizzati con una miscela particolare, incavi profondi e lamelle sul battistrada che fanno in modo che le gomme aderiscano maggiormente alla strada e riducano gli spazi di frenata, consumi e rumore. I pneumatici sono considerati invernali al 100% solo se di fianco portano il simbolo del fiocco di neve tra 3 picchi. In tutti i Paesi europei si possono usare anche gomme con la sigla M+S, cioè neve + fango.

Le alternative alle gomme invernali: pneumatici all-season o all-water (pneumatici 4 stagioni), catene da neve e calze da neve

Esistono poi i pneumatici all-season o all-water, con un battistrada intermedio, buona aderenza sull’asfalto asciutto e bagnato. Oggi questi pneumatici 4 stagioni sono molto diffusi su auto medio-piccole che non hanno bisogno di prestazioni estreme. Sono buoni sia per l’estate che per l’inverno, anche se alcuni le criticano per le prestazioni in frenata su asciutto e tenuta in curva.

Anche le catene da neve sono utili in inverno come alternativa ai pneumatici: permettono aderenza su ghiaccio e neve e devono essere comunque conformi alle normative e compatibili con le gomme dell’auto, che non devono essere invernali. Si devono montare o su due ruote (quelle degli assi motori) o su 4 ruote per le auto a trazione integrale. Nell’eterno confronto tra catene e pneumatici invernali non c’è un vincitore, ma tutto dipende dal guidatore e dalle sue preferenze. Le catene sono forse migliori sul ghiaccio e le salite, vanno però montate nel momento giusto e tolte in condizioni di asfalto pulito.

Un’alternativa sono le calze da neve da utilizzare al posto delle catene, copri pneumatici realizzati con materiale particolare che aumentano l’aderenza. esse devono essere omologate secondo la norma ON v5121 e riconosciute dal codice stradale. Sono più economiche e veloci da montare ma vanno smontate prima di percorrere strade non innevate, altrimenti si deteriorano. Ricordate di non superare i 50 km/h.

Se siete automobilisti che vi spostate spesso in macchina, anche in zone interne e montane, è bene per voi conoscere i luoghi precisi in cui vige l’obbligo gomme invernali e catene a bordo. Province e Comuni possono emanare decreti su tratti specifici, così come le autostrade. Ricordate poi che con Circolare interpretativa n. 12424-DIV3-C si sono regolamentati gli utilizzi di pneumatici invernali anche su moto. Ciclomotori e motocicli possono montare pneumatici M+S con codice velocità inferiore rispetto a quello della Carta di Circolazione. Quindi potete montare gomme invernali sulla vostra moto senza superare i limiti di velocità. Per gli scooter che non raggiungono i 130 km/h si consigliano gomme M+S con codice identico a quello del libretto.

Booking.com