Dove sciare a Corvara

0
918

Lungo il circuito della Sellaronda, famosissimo itinerario dell’Alta Badia, si trova Corvara, località a 1568 metri con 820 abitanti, in una conca molto soleggiata, proprio ai piedi del monte Sassongher.
Corvara ha dalla sua una lunga tradizione come meta sciistica, ed offre ai visitatori tante opportunità per sport e tempo libero. La vicinanza al Sellaronda è uno dei motivi di maggior interesse, visto che in inverno è il sogno di molti girare attorno al massiccio (che da Corvara si percorre da entrambe i sensi) con gli sci ai piedi, e d’estate i percorsi possono essere fatti in bici da strada o mountain bike. Corvara ha poi il vantaggio di essere collegata sci ai piedi con Colfosco (e quindi con la Val Gardena), con Arabba (grazie al Passo Campolongo) e con La Villa e Pedraces.

Come dicevamo la tradizione sciistica di Corvara è molto lunga, ed ha inizio quando nella seconda metà del XVIII sec. i giovani del paese accompagnavano gli escursionisti sulle montagne delle Dolomiti. Negli anni ’30, poi, a Corvara viene fondata la prima Scuola di sci della Val Badia, e nel 1938 il primo impianto di risalita al Col Alto, a cui è seguita la seggiovia nel 1947 (prima in Italia). Ormai da tempo Corvara è anche meta del turismo internazionale, anche se non ha perso la tranquillità che ne era caratteristica, classica di un piccolo paese di montagna.

Cartina impianti e piste Alta Badia
Cartina impianti e piste Alta Badia

Corvara gli impianti e piste

Oggi le vecchie seggiovie sono sostituite da moderni impianti di risalita, tanto che si contano 2 telecabine, 4 skilift, 12 seggiovie (di cui 5 a 4 posti). Ben 18 impianti moderni e una serie di piste adatte per lo sci alpino e per chi non vuole spostarsi troppo nei vari comprensori. Intorno a Corvara, insomma, le piste rosse e blu sono il posto giusto per bambini e famiglie, sciatori non troppo esperti; mentre per i più avventurosi è consigliatissima la pista Boè, che passa per il bosco ed è molto emozionante, e la pista Col Alt. Inoltre, come già detto, è possibile accedere sia al giro del Sellaronda che a quello della Grande Guerra.

Oltre alle piste, Corvara e l’Alta Badia offrono altre opportunità per gli amanti degli sport invernali. Chi ama lo sci alpinismo può farsi accompagnare dalle guide esperte lungo le salite; ci sono ben 80 km di sentieri per le escursioni; 34 km di tracciati per lo sci di fondo, 3 piste per slittino e poi lo snowpark Alta Badia che si trova a Piz Sorega, sull’altopiano. Inoltre è possibile godere del parco giochi Fun Slope Biok, lungo la pista Bioch e del parco Kidslope Pralongià II dedicato a sciatori e snowboarder più piccoli.

Ricordate poi che Corvara è una delle tappe della gara a coppie di sci alpinismo Sellaronda Skimarathon, che si disputa in notturna lungo le piste dei 4 passi Dolomiti Superski Sellaronda intorno al Gruppo del Sella.

Il divertimento a Corvara prosegue poi di sera, con numerosi locali che garantiscono l’after ski dalle 16 alle 20 ed eventi fino a tardi. Quello dell’offerta turistica completa è uno dei punti forti di Corvara, che propone un’ampia scelta per gli alberghi, per i servizi in generale e per i ristoranti dove assaggiare specialità gastronomiche. Ci sono ristoranti di lusso, pasticcerie, negozi alla moda e centri noleggio.

Anche in estate, per chi volesse fare un salto a Corvara e passare qui qualche giorno, gli impianti sono in funzione e portano oltre i 2000 metri sui panorami delle Dolomiti, fino al ghiacciaio della Marmolada e alle Alpi austriache. Per scalatori ed escursionisti ci sono molti sentieri e percorsi nel parco nazionale Puez-Odle. Oltre alle piste, stadio del ghiaccio coperto, campi da golf e da tennis coperti e il lago biotopo.



Articolo precedenteDove sciare ad Alba di Canazei
Articolo successivoAlla scoperta del comprensorio sciistico della Vialattea