Macerata, pista da sci in sintetico con impianto di risalita: affidato il progetto preliminare di Fontescodella

Un esempio di pista da sci in sintetico

La pista da sci in sintetico che sorgerà al Parco del Fontescodella di Macerata sta iniziando a prendere forma. L’opera, che sarà realizzata con i fondi del Pnrr, ha visto il suo primo passo nell’affidamento del progetto preliminare. Sono previsti anche due campi da padel per un costo totale di 2 milioni di €.

La pista da sci in sintetico al Fontescodella prende forma: affidato il progetto preliminare

Un progetto che nasce da una proposta di Andrea Perticarari, consigliere di minoranza, e che è stata subito ben accolta dal Sindaco Sandro Parcaroli. Una pista da sci vera e propria, che sarà di materiale sintetico e avrà anche un impianto di risalita.

Un esempio di impianto di risalita

Il Dirigente dei Servizi Tecnici del Comune di Macerata ha firmato e pubblicato nell’albo pretorio la determina con cui è stato affidato il progetto preliminare ad un’azienda bergamasca (NevePlast), che è leader nel settore e che è balzata agli onori della cronaca per aver progettato la pista sintetica che si trova in cima al termovalorizzatore di Copenaghen.

Un incarico che avrà un costo di 1.800 euro e che servirà solo per far partire l’intero iter di costruzione di un’opera innovativa che poi sarà finanziata con i fondi del Pnrr che sono destinati al capitolo della rigenerazione urbana e di qualità dell’abitare.

Soddisfazione dell’assessore Silvano Iommi: “Sarà un’opera attrattiva anche sotto il profilo turistico. Il progetto è quello complessivo della riqualificazione urbanistica per il quale abbiamo ottenuto un finanziamento da 15 milioni a valere sui fondi del Pnrr: ci sono opere per la realizzazione di alloggi popolari con l’Erap nell’area ex campi da tennis del Cus, il recupero di una ex fabbrica di bici lungo la ferrovia ed infine due impianti per il padel”.

Pista da sci a Macerata da utilizzare anche per allenamenti

Ora si sta aspettando che il progetto preliminare sia concluso, così da conoscere tutte le specifiche tecniche. Già possiamo dire però che sarà un impianto attrattivo e che avrà lo scopo di avvicinare soprattutto i più piccoli allo sci. Anche gli esperti però avranno i loro vantaggi, visto che potranno allenarsi senza andare in montagna.

Nell’atto depositato dall’amministrazione comunale si legge che il programmo è “finalizzato a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all’edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, nonché a migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini, in un’ottica di sostenibilità e densificazione, senza consumo di nuovo suolo e secondo i principi e gli indirizzi adottati dall’Unione europea, secondo il modello urbano della città intelligente, inclusiva e sostenibile”.

Il costo totale stimato per realizzare la pista da sci in sintetico e i due campi da padel è di circa 2 milioni di euro. Il progetto deve essere terminato entro il 2023 e la fine dei lavori deve avere come scadenza massima quella del 2026.

Le migliori E-bike in sconto

Bestseller N. 2
NUOVO MODELLO ATALA 2021 E-BIKE TREKKING E-SPIKE 7.1 LT 7V D45
NUOVO MODELLO ATALA 2021 E-BIKE TREKKING E-SPIKE 7.1 LT 7V D45
TELAIO ALLUMINIO; BATTERIA DA 360WH; MOTORE EcoLogic 35Nm/Speed Smart; COPPIA MASSIMA 35NM
1.148,00 EUR
Bestseller N. 7
Argento Mini Max-S+, E-Bike Unisex Adulto, Nero, Taglia Unica
Argento Mini Max-S+, E-Bike Unisex Adulto, Nero, Taglia Unica
Ruote: 20'' x 4.0 marca Kenda; Freni: a Disco Idraulico, Marca Tektro con Sensore Motore; Motore: Marca 8FUN, 36V 250W, posteriore
1.599,99 EUR
Articolo precedenteIncidente in funivia in India, durante i soccorsi un uomo precipita nel vuoto – VIDEO
Articolo successivoCome scegliere la mountain bike giusta. Guida all’acquisto