Pista da sci a Macerata come a Copenaghen

0
2180

Per Macerata arriva un progetto tutto nuovo: piste da sci come quelle realizzate a Copenaghen. Questa è l’idea del consigliere comunale del Pd Andrea Perticarari, che ha illustrato il progetto già presentato al Sindaco Sandro Parcaroli. Secondo Perticarari «Il costo dell’impianto non dovrebbe essere molto elevato e così si creano posti di lavoro.»

Nel progetto presentato dal consigliere del Pd Andrea Perticarari, c’è quindi l’idea di creare a Macerata una pista da sci su manto sintetico e all’aperto, proprio come è stato fatto a Copenaghen.

Un progetto certamente innovativo, che rappresenterebbe una vera e propria novità per la città di Macerata, sia per l’aspetto tecnico che per lo sport al quale si rivolge. Un’apertura quindi non solo agli sciatori agonisti e professionisti, ma a tutti gli amanti, gli appassionati e agli amatoriali. L’obiettivo è far sì che tutti, quindi, possano avvicinarsi allo sci, e di destagionalizzare l’offerta turistica e la possibilità di fruizione, che sarebbe così indipendente dalle precipitazioni nevose e dalla stagione.

Insomma, Macerata come nuova capitale dello sci (anche se sintetico) per 365 giorni all’anno, senza bisogno per i residenti di fare km per raggiungere le località più rinomate. Per il consigliere Dem, il progetto rappresenterebbe un vero e proprio polo attrattivo anche nei mesi d’estate, quando gli atleti e gli appassionati di montagna raggiungono la neve e i ghiacciai anche molto lontano.

Ma Andrea Perticarari sposta anche l’attenzione su quello che potrebbe essere un ritorno dal punto di vista turistico, e nel corso di una conferenza stampa online ha dichiarato: “Si creano posti di lavoro indotti dalla presenza della struttura: dal negozio di articoli tecnici al ristorante fino all’albergo. Il costo dell’impianto non dovrebbe essere molto elevato. La condizione di partenza è che la struttura venga realizzata con finanziamenti pubblici. Ci sono già piste di questo tipo in giro per l’Europa, ma sono ancora poche e dotarsi di un impianto del genere potrebbe consentire a Macerata di fare un balzo in avanti anche sul fronte dell’attrattività turistica”.

Perticarari ha anche voluto dare delle specifiche tecniche: “Le piste sono realizzate con un materiale brevettato da un’azienda di Bergamo, la Neveplast, alcuni impianti sono stati realizzati a Copenaghen, sopra un impianto di trattamento dei rifiuti, a Dubai ed in Italia a Viagrande e a Pescocostanzo. Il sindaco di Pescocostanzo mi ha detto che la struttura si è rivelata utile, sia per gli atleti agonisti che per quanti si avvicinano per la prima volta allo sci e allo snowboard. Peraltro si tratta di una pista di facile realizzazione, che dura più di 15 anni ed ha costi di manutenzione molto bassi”.

Il progetto di Copenaghen al quale si riferisce il consigliere è quello realizzato da Bjarke Ingels Group: una costruzione nel bel mezzo di una zona verde dedicata allo sport invernale, con parete per l’arrampicata, pista da sci e impianto di risalita. Il tutto proprio sopra un termovalorizzatore. Queste le caratteristiche tecniche della struttura in Danimarca:

  • lunghezza 200 metri
  • larghezza 60 metri
  • altezza 90 metri
  • una pista da sci
  • un impianto di risalita
  • barriere di protezione
  • impianto di innevamamento programmato
  • lunghezza parete da scalata 86 metri
  • portata impianto di risalita 200 sciatori/ora
  • costo skipass/ora circa 10 euro

Come ricordato da Perticarari, investimento iniziale a parte, non sembrano esserci costi proibitivi per realizzare la struttura, considerando che si potrà poi decidere di quante piste e impianti dotarla.

Il consigliere ha già esposto l’idea al Sindaco Sandro Parcaroli e all’assessore allo sport Riccardo Sacchi, che hanno dato un consenso di massima ma si sono riservati di valutare il progetto nei dettagli, soprattutto per capire la possibilità di accedere a finanziamenti dedicati.

Il progetto è stato inserito all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale. Prosegue Perticarari: “Un impianto del genere, oltre ad offrire alla cittadinanza la possibilità di poter praticare uno sport altrimenti impossibile da svolgere, farebbe diventare la città di Macerata polo di riferimento per gli allenamenti di tutte le associazioni sportive sciistiche del centro e sud Italia in periodi dell’anno in cui tale pratica è impossibile da svolgere in assenza di precipitazioni nevose”.

I migliori tapis roulant per allenarsi a casa

Bestseller N. 2
Diadora Fitness Edge 1.5 Tapis Roulant, 1.5 HP, Velocità 14 km/h
✅ Superficie di corsa 43x120 cm; ✅ Motore 1,5 Hp; ✅ Velocità 14 Km/h; ✅ Inclinazione manuale 3 livelli
399,90 EUR


Articolo precedenteLe cabine sci si trasformano in sale da pranzo private come protezione dal Covid
Articolo successivoPerché non dovresti mai lavare l’auto a -40°C, il video del buffo Hummer rosa