Booking.com

Sciare e spendere poco: le stazioni sciistiche più economiche in Europa

0
26

Avete già in mente dove passare le vostre vacanze invernali?

Se avete già scelto, meglio così, ma se invece siete ancora indecisi, vogliamo darvi qualche consiglio pensando anche al portafogli, proponendovi una speciale classifica di Ski Resort Report 2018, che grazie ad un’agenzia postale e bancaria inglese ha analizzato i costi delle località sciistiche europee, stilando una classifica delle più convenienti.

La stazione sciistica più economica d’Europa è Bansko in Bulgaria

In ogni stazione si è calcolato il prezzo dello skipass settimanale, del noleggio attrezzatura, dei corsi di sci, del bere e del mangiare. dalla classifica risulta che il posto migliore (in termini economici) per sciare è Bansko, in Bulgaria, dove potrete spendere solo 460 €. Neve fresca, 75 km di piste, paesaggi mozzafiato e costo alla portata, tanto che in Europa è una delle mete più ambite. Subito dopo c’è Bardonecchia, in Val di Susa, dove il costo è di 513,41 €. Qui potrete godere della tradizione sciistica, di 100 km di piste su due comprensori. Al terzo posto c’è invece Kranjska Gora in Slovenia, che aumenta il costo rispetto allo scorso anno del 13%: 513,64 €.

Tre stazioni sciistiche italiane sono tra le prime dieci in classifica:

Sestriere (Piemonte) al settimo posto con 601 €, La Thuile in Valle d’Aosta all’ottavo con 630 € e Cervinia al decimo con 689 €. Ci confermiamo quindi come il Paese con la più ampia offerta invernale. Località più cara invece è la svizzera Zermatt con 1166 €.

Ecco di seguito la classifica delle prime 25 località, nelle prime dieci è indicato il prezzo medio di spesa giornaliera per sciare:

  1. Bansko (Bulgaria) – 460 euro
  2. Bardonecchia (Italia) – 513,41 euro
  3. Kranjska Gora (Slovenia) – 513,64
  4. Vemdalen (Svezia) – 584 euro
  5. Rauris (Austria) – 593 euro
  6. Ellmau (Austria) – 599 euro
  7. Sestriere (Italia) – 601 euro
  8. La Thuile (Italia) – 630 euro
  9. Soelden (Andorra) – 669 euro
  10. Cervinia (Italia) – 689 euro
  11. Morzine (Francia)
  12. Ruka (Finlandia)
  13. Mayrhofen (Austria)
  14. Selva di Val Gardena (Italia)
  15. Serre Chevalier (Francia)
  16. Garmisch Partenkirchen (Germania)
  17. Les Deux Alpes (Francia)
  18. Kitzbuhel (Austria)
  19. Tyrsil (Norvegia)
  20. Courchevel (Francia)
  21. Grindelwald (Svizzera)
  22. Val d’Isère (Francia)
  23. Saas Fee (Svizzera)
  24. St. Antron (Austria)
  25. Zermatt (Svizzera)